Quantcast

Bonaccini “Il virus non è ancora sparito, un po’ di prudenza serve”

“Non è ancora sparito il virus, circola ancora e quindi un po’ di prudenza serve. Vediamo nelle prossime settimane come va”.

A parlare è il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che in una trasmissione televisiva su Canale 5 ha commentato il programma di riaperture indicato dal governo. “Che si sia preoccupati è naturale perchè veniamo da oltre un anno di incubo che non ci ha ancora lasciati – afferma Bonaccini, che aggiunge: le cose “stanno migliorando altrimenti non si parlerebbe ovviamente di riaperture. Abbiamo per fortuna i reparti Covid e le terapie intensive che stanno cominciando a scendere, la curva dei contagi è sotto l’1 (indice Rt ndr) nella quasi totalità delle regioni. Come Regioni abbiamo presentato tutti insieme una serie di richieste, buona parte delle quali sono state accolte”.

Come ha detto Draghi – ha sottolineato il presidente emiliano romagnolo – “rischio calcolato va corso altrimenti rischieremmo davvero in una parte del paese la disperazione sociale”. Tuttavia Bonaccini puntualizza: ”Una certa prudenza rispetto ad alcune richieste in più che c’erano io la condivido, perchè non è ancora sparito il virus, circola ancora e quindi una certa prudenza serve. Vediamo nelle prossime settimane come va, pronti a situazioni che richiedano interventi puntuali”. E aggiunge: ”Bisogna che le persone abbiano comportamenti individuali responsabili. Puoi mettere i controlli che vuoi, ma se uno non comprende che gli strumenti di protezione individuali e il distanziamento sono ancora necessari rischia di fare un danno a se stesso e anche agli altri”.

RANCAN (LEGA): “BONACCINI APPOGGI NOSTRA PROPOSTA DI CONSENTIRE AI CONVIVENTI L’ACCESSO AL CHIUSO NEI RISTORANTI” – “Per salvare l’economia del territorio è importante aiutare le imprese, soprattutto quelle che hanno subito maggiormente il peso delle restrizioni dovute alla pandemia come ristoranti e bar. Pertanto riteniamo di buon senso che, in vista delle riaperture programmate per il 26 aprile, possa essere consentito ai conviventi, siano coppie o famiglie, di consumare pranzi e cene all’interno di bar e ristoranti. Si tratta di una proposta di buon senso che, da una parte consente alle famiglie di poter scegliere se consumare all’aperto o al chiuso il pranzo o la cena, dall’altro alle attività commerciali di poter aumentare i coperti o, qualora non abbiano la disponibilità di dehors, di poter comunque ritornare a lavorare. Alla luce di queste considerazioni, chiediamo pertanto al presidente della Regione, Stefano Bonaccini, di appoggiare la nostra proposta”.

Lo chiede il capogruppo della Lega in Emilia-Romagna, il piacentino Matteo Rancan.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.