Quantcast

Trecento euro per la nuova targa: “Dimessosi e successivamente sospeso” accanto al nome di Caruso

Trecento euro per la nuova targa con i nomi dei presidenti del consiglio comunale di Piacenza.

Come si legge in una determina pubblicata sull’albo pretorio, è stata infatti approvata la procedura “per l’assegnazione del servizio di aggiornamento grafica ad apporre sulla targa dei Presidente del Consiglio Comunale presso la Segreteria del Consiglio Comunale con una spesa presunta di euro 300,00”.

La targa, collocata al primo piano di Palazzo Mercanti, era stata rimossa – dopo proposta avanzata dal sindaco Barbieri  – il 9 febbraio 2021 : tra i nomi riportati compariva infatti quello di Giuseppe Caruso, arrestato nel giugno del 2019 con l’accusa di essere affiliato alla ‘ndrangheta e di avere favorito una truffa, nella sua veste di funzionario dell’Agenzia delle Dogane, per ottenere fondi dall’Unione Europea. A conclusione del processo di primo grado “Grimilde”, Caruso è stato poi condannato a 20 anni di carcere.

Secondo quanto si legge nel documento pubblicato sull’albo pretorio, sotto il nominativo di Caruso dovrà essere riportata la seguente dicitura: “Dimessosi e successivamente sospeso con Decreto Prefettizio del 28/06/2019 Prot.Gen. n. 28345 in relazione al procedimento penale “Grimilde”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.