Quantcast

Piace quasi salvo: contro la Pergolettese decide Corbari (0-1) IL COMMENTO

Più informazioni su

PERGOLETTESE-PIACENZA 0-1 (risultato finale)

’80 Corbari

E’ uno squillo del solito Corbari, sempre più decisivo (ottavo centro per lui), a regalare nel finale il successo al Piacenza sul campo della Pergolettese che vale tre punti fondamentali. Al “Voltini” di Crema è andata in scena una gara equilibrata, bravi i biancorossi a capitalizzare un secondo tempo decisamente positivo, dopo che i padroni casa avevano fallito un’ottima occasione nella prima frazione per portarsi in vantaggio. Manca ancora la matematica, ma la sensazione è che questa vittoria possa essere veramente decisiva in chiave salvezza.

LA PARTITA – Scazzola deve rinunciare ancora allo squalificato Tafa e ripropone lo stesso undici visto contro la Lucchese; l’unica novità è Galazzi che prende il posto di Palma. Proprio di Galazzi, al 6’, è la prima conclusione della gara, respinta in qualche modo da Ghidotti. Parte con buona determinazione il Piacenza, conquistando quattro corner nei primi dieci minuti, la partita nella prima frazione rimane però bloccata e per vedere un’altra conclusione verso la porta bisogna attendere il 21’ con la botta di Palermo che finisce alta. La risposta del Piace è affidata al destro di Cesarini, che si spegne a lato. Ferrara stoppa di mano un invitante assist di Cesarini diretto a Galazzi, poi al 33’ Villa, dopo una bella azione dei padroni di casa, si ritrova sui piedi il pallone del vantaggio in piena area: grande intervento di Stucchi che chiude lo specchio della porta e salva i suoi. Nel finale Pergolettese ancora pericolosa con la girata di testa di Scardina che non trova la porta.

Non ci sono cambi al rientro in campo per la ripresa. Il traversone di Cesarini mette subito i brividi alla difesa di casa, con il pallone che attraversa l’area senza trovare Gonzi e Corbari per la deviazione vincente. E’ un buon Piacenza in avvio di secondo tempo, anche se Ghidotti resta inoperoso. Proteste al 55’ dei padroni di casa che reclamano per un tocco di mano in area da parte di Battistini, il direttore di gara lascia correre. Scazzola toglie Galazzi e inserisce De Respinis, risponde subito De Paola che manda in campo Ferrari per Kanis. Stucchi è attento sul colpo di testa di Ferrara, Ghidotti è invece bravissimo in uscita bassa a stoppare Gonzi lanciato a rete. De Respinis di testa si rende pericoloso da calcio d’angolo, nel finale c’è spazio anche per Lamesta che sostituisce Gonzi.

A dieci dal termine il Piacenza un po’ a sorpresa passa: sul traversone dalla destra di Battistini è Corbari ad anticipare tutti e a insaccare di testa la rete del vantaggio. Le ultime emozioni arrivano tutte nel recupero: la difesa biancorossa salva su Morello, Ghidotti viene espulso dopo uno scontro durissimo con De Respinis e nei secondi finali il Piace con Lamesta e De Respinis fallisce il raddoppio. Successo importantissimo per i biancorossi che agganciano in classifica proprio la Pergolettese a 43 punti e staccano Carrarese (40) e Olbia (41, ma con due partite da recuperare) ma soprattutto allungano sulla zona playout. Nel prossimo turno al Garilli arriverà l’Albinoleffe.

Pergolettese-Piacenza

“Una vittoria da calcio anni ’70”: IL COMMENTO di LUIGI CARINI – Questa vittoria sarebbe piaciuta moltissimo agli amanti del calcio anni ’70 quando le finalità tattiche delle formazioni erano quelle di non subire reti e, possibilmente di farne almeno una bastante per ottenere i tre punti. In verità qualcuno, anche nella massima serie, gioca ancora in questo modo ed ottiene probanti risultati perché questa tattica, a lungo andare, funziona sempre, certamente di più delle ambizioni estetiche del calcio spettacolo o, semplicemente propositivo.

Prima dell’arrivo di Scazzola, la difesa del Piacenza concedeva spesso e volentieri regali, sotto forma di gol, agli avversari con delle chiusure approssimative, anche perché poca protetta dai centrocampisti. Con il nuovo allenatore il Piacenza ha cambiato volto: la difesa è diventata pressocché impenetrabile (nelle ultime 6 partite pur contro squadre di livello ha subito solo 4 reti di cui tre su calci piazzati), usufruendo della diga che i centrocampisti fanno nella propria metà campo, andando sui raddoppi di marcatura e coprendo ogni spazio. Altra mossa intelligente del tecnico è stata la rinuncia, almeno nella prima ora di gioco, ad un attaccante di ruolo affidandosi al gran movimento di Gonzi sulla fascia, ed alla regia offensiva di Cesarini.

In questo modo il Piacenza concede sempre poco, se non molto poco, agli avversari. Anche oggi la Pergolettese ha avuto una sola autentica palla-gol (in modo piuttosto casuale), mentre i biancorossi dopo aver controllato per un’ora la gara, hanno intuito che la vittoria era a portata di mano (anzi di piede) e hanno iniziato ad aprire il gioco in profondità, creando seri pericoli alla porta dei lombardi, che non è capitolata prima per mancanza di veri attaccanti. Allora c’è voluta la solita provvidenza che si chiama Corbari, giocatore tecnicamente completo, che ha il grosso pregio di saper interpretare gioco ed azione e, di conseguenza, farsi trovare al punto giusto al momento giusto.

In definitiva il risultato sta piuttosto stretto al Piacenza che nel finale avrebbe potuto ingrossare il bottino, se l’arbitro non gli avesse annullato una rete per un fallo a nostro avviso inesistente, e se De Respenis e Lamesta fossero stati più lucidi nelle conclusioni. Con questa vittoria il Piacenza non chiude il discorso salvezza ma mette, in tal senso, pilastri molto importanti. Il pericolo per i ragazzi di Scazzola sono i cali di concentrazione, quando giocano in maniera vigorosa e determinata possono reggere il confronto con chiunque.

IL COMMENTO DI SIMONETTI

LA CRONACA

95′ Finisce qui. Il piace porta a casa tre punti salvezza pesantissimi, agganciando a quota 43 punti la stessa Pergolettese. Decisivo il gol di testa del “solito” Corbari, arrivato a dieci minuti dal novantesimo

93′ Espulso Ghidotti. Il portiere della Pergolettese travolge De Respinis fuori dall’area di rigore, impedendo al giocatore biancorosso di trovare il raddoppio. Finite le sostituzioni, tra i pali va il centrocampista Palermo.

90′ Al via il recupero. 5 minuti di extra time

85′ Forcing finale della Pergolettese, il Piace resiste

82′ Nuove forze fresche per il Piacenza: Scazzola getta nella mischia Palma. Esce Cesarini

’80 Gol del Piace: palla dentro da destra di Battistini, l’inserimento di Corbari sul primo palo è perfetto: incornata vincente del centrocampista biancorosso. E’ l’ottavo centro stagionale per lui

70′ Cambio per il Piace: fuori Gonzi, entra Lamesta

77′ Vicino al gol il Piace: il colpo di testa di De Respinis sugli sviluppi di un calcio d’angolo “bacia” la traversa

72′ Doppio cambio nella Pergolettese: fuori Scardina, dentro Longo. Panatti lascia il campo per Morello

69′ Ci prova la Pergolettese: palla nell’area del Piacenza deviata di testa da Ferrara. Stucchi blocca facilmente

67′ Cesarini trattenuto da Panatti: quarta ammonizione per la Pergolettese

65′ La Pergolettese fa un’altra sostituzione: dentro Candela al posto di Girelli

60′ Primo cambio anche per i padroni di casa: entra Ferrari per Kanis

59′ Ancora un giallo per la Pergolettese: sanzionato Villa

58′ Mister Scazzola prova a smuovere le acque: fuori Galazzi dentro De Respinis

56′ Il secondo giallo della gara è sempre per la Pergolettese: ammonito Varas

49-50′ Doppia occasione per i biancorossi nel giro di due minuti: prima ci prova Corbari con un destro dalla distanza, respinto dalla difesa di casa. Poi lo stesso Corbari, all’impatto insieme a Gonzi, manca da pochi passi la deviazione vincente su cross di Cesarini

Pergo-Piacenza

46′ Squadre di nuovo in campo: al via la seconda frazione di gara tra Pergolettese e Piacenza

45′ Finisce a reti inviolate il primo tempo al “Voltini”. Piacenza ben messo in campo, anche se l’occasione più pericolosa è della Pergolettese al ’34 con Villa

36′ Dall’altra parte il Piace prova a sfondare con Gonzi, il tiro viene deviato in corner. Il quinto della gara per i biancorossi

34′ Occasione Pergolettese: la retroguardia del Piace si fa sorprendere da un cross da sinistra, Battistini rinvia male sui piedi di Villa. Il tiro viene respinto alla grande da Stucchi

28′ Il risultato non si sblocca. Intanto l’arbitro estrae il primo giallo della partita: ammonito Ferrara della Pergolettese

17′ Gara equilibrata al “Voltini”: per ora nessuna delle due squadre ha preso in mano il pallino del gioco

6′ Parte forte il Piace: la botta di Galazzi dalla distanza costringe Ghidotti alla deviazione in corner

1′ Fischio d’inizio dell’arbitro: al via la partita tra Pergolettese e Piacenza

Pergo-Piacenza

LA FORMAZIONE UFFICIALE

📋 Ecco la formazione ufficiale, oggi scendiamo in campo così! Forza ragazzi!
⚪🔴 #iotifoPiace

Pubblicato da Piacenza Calcio su Domenica 11 aprile 2021

 

A quattro giornate dal termine si entra davvero nella volata finale del campionato con il Piacenza a caccia degli ultimi punti per la salvezza diretta.

I biancorossi domenica (fischio d’inizio ore 17.30) sono di scena sul difficile campo della Pergolettese, che precede di tre lunghezze la squadra di Scazzola, al momento a 40 punti a braccetto con Carrarese ed Olbia (ma i sardi devono recuperare ancora due partite). La zona calda dei playout vede ad oggi coinvolte Pro Sesto, quintultima a 39 punti, Giana Erminio (38), Pistoiese (28) e Lucchese (27); fanalino di coda è invece il Livorno a 24 punti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.