Quantcast

In crescita i numeri della raccolta di rifiuti ingombranti

Più informazioni su

Capita spesso che si voglia rinnovare un arredo, o che il frigorifero di casa smetta di funzionare dopo anni di onorato servizio: a quel punto la prima preoccupazione è quella di come smaltire l’arredamento o gli elettrodomestici in disuso. Spesso, infatti, i componenti di arredo sono ingombranti, non facili da trasportare e difficili da smaltire.

Forse non tutti sanno che all’acquisto di nuovi elettrodomestici i rivenditori hanno l’obbligo di ritirare quelli vecchi (come previsto da Decreto ministeriale 65 del 2010). Se si preferisce diversamente, o se non si tratta di elettrodomestici, Iren effettua, nel Comune di Piacenza, il servizio gratuito di recupero a domicilio dei rifiuti ingombranti rivolto alle utenze domestiche. Con una semplice telefonata è quindi possibile risolvere, gratuitamente, un problema che altrimenti richiederebbe tempo e denaro: i rifiuti ingombranti vengono ritirati direttamente sul marciapiede dinnanzi a casa, senza bisogno d’altro che di un semplice appuntamento telefonico.

Come funziona? Per prenotare un ritiro occorre contattare il Customer Care Ambientale al NUMERO VERDE 800-212607 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 17.00 e il sabato dalle 8.00 alle 13.00. Al momento della prenotazione viene definito il giorno e la fascia oraria del ritiro: il tempo di attesa è mediamente di circa 3-4 giorni. I rifiuti ingombranti devono essere collocati sul piano stradale il giorno stesso dell’appuntamento o, al massimo, la sera prima: è possibile far ritirare mobili, materassi e reti, poltrone, sedie, specchi e anche fascine e sacchi con foglie. Specchi, finestre e in generale il materiale che presenta inserti in vetro deve essere messo in sicurezza e imballato. Possono essere recuperati non più di 6 pezzi per appuntamento. Non si può invece chiedere il ritiro di materiale edile o rifiuti pericolosi come, ad esempio, secchi di vernici, che devono invece essere conferiti direttamente ai centri di raccolta nei limiti di quanto previsto dal regolamento approvato dalla Città e dal gestore.

Alcuni numeri, il ritiro dei rifiuti ingombranti è in crescita: si passa dai 1353 ritiri del 2018 ai 1579 del 2020. Nel corso del 2020 si è registrato un incremento significativo delle richieste di ritiro a domicilio di rifiuti ingombranti rispetto agli anni passati, in particolare nei mesi successivi al primo lockdown (nello scorso maggio 211 e in giugno 174 richieste). Nei primi 3 mesi del 2021 il trend è confermato: si sono registrate già 412 richieste con un picco nel mese di marzo (184 richieste). Oltre al ritiro a domicilio, i cittadini possono recarsi direttamente presso i Centri di Raccolta: a Piacenza sono attivi quelli di Strada Valnure, via Pastore e via XXIV Maggio che, oltre ad essere disponibili nei giorni feriali, sono aperti anche alla domenica mattina con l’obiettivo di garantire un sempre più efficace servizio ai cittadini, a completamento dei servizi di raccolta domiciliare dei rifiuti attivi in città.

Orari di apertura nei Centri di Raccolta del Comune di Piacenza:

Centro di raccolta di Via Pastore
dal Lunedì al Sabato 8:00 -12:30 15:30 -19:00 (fino alle 18.30 dal 1/11 al 31/3)
Domenica 9:00 – 12:00

Centro di raccolta di Via XXIV Maggio
dal Lunedì al Sabato 08:00-13:00 15:30 -19:30
Domenica 9:00 – 12:00

Centro di raccolta di Strada Valnure
dal Lunedì al Sabato 08:00 -13:00 15:30 -19:30
Domenica 9:00 – 12:00

(nota a cura di Iren)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.