Quantcast

Kickboxing, la Yama Arashi riparte alla grande: 16 medaglie in due appuntamenti

Più informazioni su

Sedici medaglie in due appuntamenti di kickboxing, con otto medaglie d’oro in otto giorni abbracciando anche il successo nella pesistica olimpica con Lorenzo Botti. Sono questi i numeri della brillante ripartenza della Yama Arashi, sodalizio piacentino che – nonostante la lunga sosta forzata per la pandemia-Covid 19 – è tornato alle gare facendo subito registrare risultati di prestigio.

In primis, la formazione di Piacenza guidata dal direttore tecnico Gianfranco Rizzi ha partecipato a Viserba al campionato interregionale di kickboxing organizzato dalla società Fisiokinetic in collaborazione con il comitato regionale Federkombat. In Romagna, la Yama Arashi ha partecipato con sei atleti: gli Juniores Nikol Ilieva e Tommaso Ferrari e i Senior Ivan Ficcaglia, Natalia Coeva, Luca Visconti e Alfredo Fontana. La spedizione composta dalla squadra di Light Contact (che però ha schierato alcuni portacolori anche nella specialità Kick Light che ammette anche calci in linea bassa alle gambe) ha conquistato cinque ori e quattro argenti.

Nel Light Contact Junior, successi per Nikol Ilieva (-55 chilogrammi) e Tommaso Ferrari (-69 chilogrammi), mentre nella stessa specialità Senior ori per Natalia Coeva (-60 chilogrammi) e Ivan Ficcaglia (-69 chilogrammi), con la prima vincitrice anche nel Kick Light Senior nello stesso limite di peso. Le quattro medaglie d’argento, invece, sono finite al collo di Luca Visconti e Alfredo Fontana nel Light Contact Senior (-69 e -79 chilogrammi), di Nikol Ilieva (Kick Light Junior -55 chilogrammi) e di Ivan Ficcaglia, secondo nel Kick Light Senior al limite dei 69 chilogrammi.

La squadra di Pointfight, invece, ha debuttato nello scorso week end a Castellanza nella Pointfighting Cup, torneo internazionale con la presenza di diversi campioni europei e del mondo. La spedizione in Lombardia ha fruttato due ori, tre argenti e due bronzi. A imporsi sono stati il campione del mondo Davide Colla (-69 chilogrammi Senior cinture blu-marroni-nere) e Cristiana Colleoni nella categoria fino alla cintura verde al limite dei 60 chilogrammi. Colla e Devid Pintore hanno centrato anche l’argento nella gara a squadre maschile, mentre i due secondi posti “rosa” portano le firme di Alice Tramelli (fino a cintura verde, + 60 chilogrammi) e di Camilla Marenghi (-60 chilogrammi Junior cinture blu-marroni-nere). Infine, i due bronzi: Linda Barbazza (-55 chilogrammi Old Cadets) e Cristiana Colleoni (-60 chilogrammi Senior), entrambe nelle cinture blu-marroni-nere.

Negli ultimi otto giorni, il medagliere sportivo della Yama Arashi annovera complessivamente otto ori, sette argenti e due bronzi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.