Quantcast

L’omaggio ai “resistenti” nel territorio di Gragnano, il viaggio tra i cippi per la festa della Liberazione

Ripercorrere la storia nazionale e quella locale attraverso un “viaggio “ sul percorso dei cippi del territorio di Gragnano Trebbiense: questo lo scopo dell’iniziativa organizzata dall’Amministrazione Comunale di concerto con il Consiglio Comunale dei ragazzi.

25 aprile Gragnano Trebbiense

I giovani, con il Sindaco Patrizia Calza, i consiglieri comunali Matteo Provini e Andrea Capellini e il Comandante della Polizia Locale dell’Unione Paolo Costa, hanno anticipato la celebrazione della ricorrenza nazionale del 25 aprile, rendendo omaggio ai militari uccisi e ai dispersi della seconda guerra mondiale ricordati nella lapide dell’androne della Casa Comunale e ai “resistenti”: Luigi Pozzi, Paraboschi Ugo, Nespi Giuseppe, Natale Barattieri, Mario Fontanella, Francesco Rossi e Don Giuseppe Beotti. Il piccolo gruppo, affiancato anche da due rappresentanti locali del Gruppo Alpini , partito dal Comune , ha raggiunto il cippo davanti all’ex Berni dove cadde Ugo Paraboschi, poi il cippo in località Castelbosco dove vennero uccisi Giuseppe Nespi, Natale Barattieri e Mario Fontanella, infine il Cimitero di Gragnano dove sono sepolti Luigi Pozzi, Francesco Rossi (disperso) , Don Giuseppe Beotti e Corini..

25 aprile Gragnano Trebbiense

“L’amore per il proprio Paese, per la propria comunità si costruisce con la conoscenza del passato e con il “sentimento della storia” che si nutre di appartenenza e che ha bisogno di ancoraggio sul territorio – le riflessioni di Patrizia Calza, sindaco di Gragnano -. Per questo bisogna che ciascuno impari a conoscere la propria storia, chi ha calpestato il terreno che oggi calpestiamo, chi ha vissuto dove noi viviamo, chi ci lasciato per “costruire” il paese che oggi siamo . Ringrazio la Prof.ssa Silvia Cruciani per la collaborazione nell’opera di educazione alla cittadinanza attiva e alla partecipazione che riteniamo siano un obiettivo fondamentale da perseguire per la crescita come uomini e come cittadini dei nostri giovani”.

25 aprile Gragnano Trebbiense

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.