Quantcast

Scherma, anche Burgazzi (Pettorelli) si qualifica per i campionati italiani Giovani

Seconda giornata bolognese per le spadiste del Pettorelli e nuovo successo: Matilde Burgazzi si piazza ottava e si qualifica per le gare nazionali del campionato italiano Giovani. Il 10 aprile, si era qualificata a livello nazionale anche Marta Nocilli (Cadetti).

Quattro le ragazze in pedana, l’11 aprile, per la categoria Giovani: Burgazzi, Nocilli, Margherita Pollutri e Chiara Ocari. In gara anche la sciabola maschile che ha visto il ritorno di Alberto Volpato. Gli atleti sono stati seguiti dal maestro Francesco Monaco e a fare il tifo per i biancorossi c’era un altro piacentino, Cesare Masina, consigliere regionale Federscherma. Pollutri e Ocari (quest’ultima ha affrontato la compagna Bugazzi in un derby che non ci voleva), dopo un buon girone, hanno fermato la loro corsa. Bene anche Volpato che ha terminato la gara perdendo poco prima di entrare nei primi otto.

«Un grande risultato per questa prima due giorni di gare dopo un anno senza assalti – ha commentato Alessandro Bossalini, presidente del Pettorelli -. Sono contento per Nocilli e Burgazzi che anno centrato la qualificazione ai campionati italiani. Marta si trova in un buono stato di forma, grazie alla preparazione e al risultato soddisfacente del test event di Formia dove è risultata tra le migliori italiani di categoria. Mi ha sorpreso positivamente la qualificazione di Matilde, che ha sfruttato bene gli allenamenti, e in gara ha battuto 15-13 la numero uno del tabellone, Ilaria Battazza (di Lugo). Tutti, però, hanno dimostrato importanti fattori di crescita dopo il lungo lockdown schermistico. Questo risultato è il riconoscimento del buon lavoro di istruttori e maestri e del Pettorelli tutto che non ha mai mollato».

La scherma biancorossa si prepara ora per le prove delle prossime settimane. Il fine settimana venturo, sempre a Bologna, sarà la volta della spada maschile con un Cadetto e tre Giovani. Con loro anche un’atleta per la sciabola femminile. Il 24 e 25 aprile, invece, torneranno tirare gli under 14, con il Gran premio giovanissimi, mentre il 2 maggio saliranno in pedana gli atleti più grandi per la categoria Assoluti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.