Quantcast

Si Cobas “Nuovo accordo Leroy Merlin, premio di risultato per i lavoratori”

Più informazioni su

“A una settimana dalla sentenza del tribunale del riesame di Bologna che ha annullato i provvedimenti cautelari a carico dei sindacalisti Arafat e Pallavicini, si registrano tre nuovi accordi sottoscritti dal S.I.Cobas con altrettante aziende della logistica piacentina”.

A darne notizia è il coordinamento provinciale dello stesso sindacato: “Il primo – spiegano – riguarda i driver di SDA, che vedranno riconosciuta una indennità di 15 euro giornalieri e un ticket mensa di 7 euro. Il secondo i driver di UPS, che per la prima volta vedranno riconosciuti i corretti livelli di inquadramento e la trasformazione da part time a full time.  Il terzo riguarda Leroy Merlin ed è stato sottoscritto in data odierna (6 aprile, ndr). Subito dopo, oltre 400 lavoratori hanno festeggiato dentro il magazzino insieme al sindacato. L’accordo prevede un premio di risultato che va a costituire una sorta di “quindicesima mensilità” per un importo totale pari a 800.000 euro di esborso per il datore di lavoro, quasi 1.600 euro a lavoratore l’anno in più”.

“L’assemblea di presentazione e spiegazione – fanno sapere – è stata interrotta per quindici volte da applausi e giubilo da parte degli operai, a riprova del grande supporto che il S.I.Cobas ha nella logistica e smentendo il comunicato stampa di Fratelli d’Italia che nei giorni scorsi indicava nell’espansione delle tutele dei lavoratori un rischio per l’occupazione nel piacentino.  Il S.I.Cobas, nonostante l’attacco concentrico nei suoi confronti da parte di sindacati confederali, repressione e partiti, continuerà convintamente su questa strada perché solo migliorando le condizioni di vita e di salario nel piacentino si potrà andare verso un futuro migliore”.

“Su questa base, insistiamo per pretendere la riapertura del sito Fedex-TNT di Piacenza, al centro di un calcolato attacco politico contro i lavoratori sindacalizzati. Le agitazioni e gli scioperi su scala nazionale nei magazzini Fedex-TNT – annunciano – continueranno fino alla riapertura dello stabilimento”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Catera

    Ma perché a queste persone è consentito per la ennesima volta fare assembramento all ennesima potenza senza incorrere a nessuna sanzione e io non posso uscire dal mio comune? Ma possibile che se ne freghino così di tutti? Magari possono essere potenziali trasmettitori di virus che può essere mortale x molti.queste persone poi lavorano e vivono hanno figli che vanno a scuola in un paese dove vivono solo loro? Le forze dell’ ordine e mi rivolgo a tutte le cariche istituzionali cosa fanno? È anche per colpa di questi comportamenti che non ne usciremo mai