Quantcast

A Casaliggio la parrocchia ospita la trattoria “Siamo comunità, aiutiamoci”

A Casaliggio, frazione di Gragnano Trebbiense (Piacenza), la parrocchia ha deciso di ‘ospitare’ la trattoria del paese, consentendo così ai titolari di poter lavorare nel rispetto delle normative anticovid.

La trattoria Pinocchio, infatti, non ha disposizione spazi esterni per poter ricevere clienti e ridare slancio all’attività, fino ad adesso limitata all’asporto nel fine settimana. Ora può riprendere il servizio ai tavoli, seppur per il momento solo nei weekend a pranzo, fino all’inizio di giugno.

A venire in aiuto dei gestori, la parrocchia di San Giovanni Battista e il circolo Anspi, che hanno messo a disposizione la cucina e l’area attrezzata nel cortile adiacente alla chiesa, lo stesso che ospita la “sagra dla Burtleina” la prima domenica di settembre, uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati di feste paesane. Uno spazio al coperto, esattamente dall’altro lato rispetto al ristorante, inaugurato in una giornata particolare: il Primo Maggio, festa dei lavoratori.

“Abbiamo ottenuto ospitalità grazie a don Artemio Bonzanini e all’Anspi, che gestisce questo bellissimo posto e grazie anche alla comunità tutta, per averci sempre sostenuto” dice Enrico Lanza, che da qualche anno ha ceduto al fratello Pietro le redini della trattoria Pinocchio (prende il nome da uno dei marchi della storica fabbrica di conservazione del pomodoro Valtebbia, ora Steriltom), pur continuando a collaborare nell’attività di famiglia.

“Ora ripartiamo con una trentina di coperti, con la speranza che le cose possano migliorare. Questa è una situazione di emergenza e provvisoria, speriamo di poter tornare a lavorare nel nostro locale da giugno – continua -. Purtroppo non abbiamo posti all’esterno e abbiamo dovuto trovare soluzioni alternative”.

“Questi sono stati mesi pesanti, dal punto di vista economico e psicologico, perché ci è mancato il contatto con la gente che è il fulcro del nostro lavoro. E’ quello che detta i ritmi della nostra quotidianità e ci dà la forza per andare avanti, al di là dell’aspetto economico che ha, comunque, inciso parecchio”.

“Le ultime indicazioni del Governo, che ci obbligano da avere posti all’aperto per poter lavorare, sono demenziali – commenta – perché in questo modo consentono la ripertura di alcuni locali e non di altri, così come non sono uguali tutte le Regioni d’Italia: aprire all’aperto in Valle d’Aosta o in Trentino è sicuramente molto diverso dalla Sicilia, Lazio o Campania. Sono provvedimenti discriminanti”.

“Avrei accolto la richiesta di chiunque mi avesse chiesto di poter utilizzare questo spazio – dice il parroco, don Artemio Bonzanini -, consapevole del momento di grande difficoltà che sta attraversando chi ha un’attività. Poi, nel caso della trattoria Pinocchio, è una realtà radicata nel paese, la famiglia è cresciuta qui, sta lavorando e faticando nella comunità stessa. Questo è un aiuto – ribadisce – che stiamo dando alla comunità di Casaliggio, prestando questa struttura, al momento non utilizzata a chi ha bisogno”.

“Tante famiglie stanno affrontando momenti faticosi: lo abbiamo visto bene anche con l’asilo (di gestione parrocchiale, ndr) durante il periodo di chiusura nel mese di marzo. Ho visto mamme piangere, perché non sapevano più come fare – spiega don Artemio -: o perdi il lavoro o ti occupi della famiglia. In questo momento il ruolo della parrocchia deve essere questo, essere vicino alla comunità”.

“C’è da essere orgogliosi della nostra comunità che sa esprimere solidarietà in tante modalità – commenta il sindaco di Gragnano, Patrizia Calza -. Questo è un esempio di spirito d’iniziativa da un lato ma anche di collaborazione e di vicinanza che sarebbe bello trovasse emulazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Emanuela Manu Maggi

    Casaliggio the best!