Quantcast

A Fiorenzuola le strutture sportive si rifanno il look

E’ stato il teatro Verdi la cornice della presentazione del progetto di riqualificazione delle strutture sportive di Fiorenzuola d’Arda: una serata importante – presentata da Claudio Santi, patron della storica Sei Giorni delle Rose – in un teatro Verdi riaperto per l’occasione nel rispetto della normativa anti Covid alla presenza di Fiorenzuola Atletica e di A.S.D. Sporting Fiorenzuola, società che hanno stretto le forze con U.S. Fiorenzuola 1922 per questo progetto.

Progetto riqualificazione strutture sportive Fiorenzuola

A fare gli onori di casa il Presidente rossonero Luigi Pinalli, che ha voluto ricordare la tragedia occorsa a Stresa lo scorso weekend; Pinalli ha rimarcato l’importanza del progetto – mostrato attraverso un video – che il Fiorenzuola ha voluto intraprendere per la riqualificazione degli impianti dei Campi 2 e Campi 3: l’idea è quella di ammodernare le attuali strutture presenti sul Campo 2, partendo dalla tribuna e dagli spogliatoi attualmente presenti, con il rifacimento della pista di atletica. A questo si aggiungono i lavori sul Campo 3, che verrà intitolato alla memoria di Roberto Bricchi, storica figura del. Fiorenzuola negli anni Novanta. Verrà inoltre creato un campo in erba sintetica di ultima generazione destinato ai giovani atleti dell’Academy rossonera, in sinergia con il nuovo progetto di Sporting Fiorenzuola che andrà a lanciare un proprio settore giovanile nel 2022. Sarà invece dedicata all’ex Presidente di Sporting Fiorenzuola, Franco Schenardi, la tribuna che verrà sistemata con una copertura, insieme all’allargamento degli spogliatoi attualmente presenti.

Alla serata hanno preso parti diversi ospiti del mondo del calcio e dell’atletica, da William Viali, attuale allenatore del Cesena che a Fiorenzuola ha iniziato la carriera sia da giocatore che da allenatore, a Norberto Fontana, vincitore di ben 3 titoli italiani consecutivi Under 23 nel lancio del giavellotto, a Desola Oki Madelaine, vincitrice della Medaglia d’Oro Under 18 agli Europei di Tbilisi sui 100 metri ad ostacoli, fino ad Alessio Dionisi, indimenticato allenatore del primo Fiorenzuola dell’era Simone Di Battista e fresco di promozione in Serie A da primo classificato con l’Empoli. Dionisi ha ricordato la stagione vissuta in rossonero, facendo un’analogia con quella di quest’anno in Serie B: “Remare tutti dalla stessa parte, facendo squadra. Nonostante le categorie diverse, credo che questo sia stata la nostra forza in questa stagione, come lo era stato qui a Fiorenzuola qualche anno fa, una stagione importante che porto con me”.

Serata teatro Verdi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.