Quantcast

“Avremo una Ricci Oddi completamente rinnovata e il Klimt spostato in galleria”

Una galleria completamente rinnovata e il dipinto “Ritratto di Signora” non resterà dove è stato collocato oggi ma ritornerà all’interno delle sale espositive.

Sono le parole di Fernando Mazzocca, il presidente della Galleria Ricci Oddi che ha parlato ai cronisti in occasione dell’audizione presso la commissione consiliare del Comune di Piacenza. Mazzocca non si è sottratto alla polemica legata alla fruibilità del dipinto e ha annunciato modifiche nell’allestimento. Durante l’audizione – alla quale hanno assistito anche il vice presidente della Ricci Oddi Eugenio Gazzola e i consiglieri di amministrazione Giovanni Giuffrida e Alberto Dosi – è emerso che i candidati al ruolo di direttore della galleria sono 14, su 60 candidature presentate. La commissione che sceglierà il direttore è composta da funzionari della Soprintendenza regionale e nazionale, dal titolare di una grande agenzia di comunicazione di Milano e da esperti del mondo dell’arte nazionale: Gabriella Belli, direttrice della Fondazione dei Musei di Venezia; Paola Marini, ex direttrice delle Gallerie dell’Accademia di Venezia; Carlo Sisi, presidente dell’Accademia di Belle Arti di Venezia.

“L’esposizione del Klimt è stata molto criticata – ha affermato Mazzocca – e ci sono in effetti delle cose che non vanno, soprattutto per quanto riguarda la visibilità del dipinto dovuta al riflesso. Comunque il quadro è godibile e cercheremo di migliorare le cose con l’aiuto di una ditta specializzata, leader in questo settore; spero quindi che presto il quadro goda della visibilità che merita. Certamente se fosse stata fatta un riflessione precedente rispetto a una sistemazione più idonea questi problemi non si sarebbero verificati, comunque è una responsabilità della gestione precedente”. Si sta intando valutando di spostare in futuro il dipinto dal salone d’onore all’interno della galleria, come era in origine: “Non può rimanere lì – spiega Mazzocca – e l’apparato realizzato per supportarlo, con quella pedana, è troppo invasivo rispetto all’ambiente e al dipinto. “Questa cosa dovrà essere migliorata nel futuro, in prospettiva di un rilancio della galleria che è previsto con il nuovo corso”.

Audizione Mazzocca

Verrà inoltre cambiata la collezione attualmente in esposizione, vagliando tra le altre opere di proprietà della Galleria, valorizzando anche gli spazi esterni in dialogo con l’edificio principale. L’obiettivo è rendere la Galleria degna della memoria di Ricci Oddi, ma in chiave moderna al passo con i tempi. “Si va verso la nomina di un direttore – ha quindi ricordato Mazzocca – col potenziamento dell’organico e verso una nuova vita della galleria stessa, per renderla un museo più degno della città e dello spessore internazionale che ha. Ci sarà il nuovo direttore, – ha puntualizzato – un amministrativo e ricorreremo a supporti esterni, a seconda dei momenti o delle necessità in caso di mostre e di iniziative. La collezione verrà valorizzata e avremo un museo completamente rinnovato rispetto ad oggi, mentre il progetto Klimt verrà rispettato nei suoi step con la prima mostra in programma la primavera prossima”.

Sul fronte degli eventi, una prima mostra è in calendario a luglio (con inaugurazione il 3, a ridosso della ricorrenza di Sant’Antonino), con opere della Ricci Oddi a confronto con altre del collezionismo privato contemporaneo; partirà quindi una mostra dedicata a Klimt, preceduta da quella già in programma a Roma in autunno. Per l’organizzazione ci si appoggerà alla stessa società organizzatrice, Arthemisia, occasione importante per far dialogare la Galleria con il sistema museale nazionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.