Quantcast

Il Giro d’Italia a Piacenza, premiati i vincitori dei concorsi per gli studenti

Più informazioni su

Premiazione a Palazzo Galli, grazie alla collaborazione della Banca di Piacenza, per gli studenti vincitori dei due concorsi promossi in occasione della tappa piacentina del Giro d’Italia.

L’iniziativa, ideata su impulso dell’assessorato allo Sport e del Tavolo Tecnico per lo Sport, era rivolta agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado del capoluogo con l’obiettivo di “diffondere ulteriormente tra i giovani l’utilizzo della bicicletta come cultura dello spostamento sostenibile, ma anche di avvicinare sempre più le nuove generazioni allo sport”. Il concorso, intitolato “Piacenza, la bici e la maglia rosa”, prevedeva due distinte sezioni: una riservata agli studenti delle scuole primarie, invitati a realizzare un disegno legato al tema del concorso, la seconda rivolta invece alle classi delle scuole secondarie di primo grado, invitate a ideare e a redigere un testo inedito sul Giro d’Italia, sui valori dello sport e sulle caratteristiche degli atleti.

I quattro disegni vincitori, per la sezione riservata alle scuole primarie, sono di altrettanti alunni della scuola De Amicis: Dario Di Pasquale – classe 5°A (menzione speciale); Diego Chiesa, classe 5°A (1° classificato); Martin Jamai, classe 5° B (2° classificato); Alessia Guardino, classe 5° B (3° classificata). Per la sezione “Racconti”, la scuola Calvino conta sia il 1° che il 2° classificato, rispettivamente con il gruppo interclasse Sport e Cultura e con la classe 1° E, dalla sede di via Stradella. Terzo posto, invece, per Elena Lamallari di 1° C, della sede di via Boscarelli.

“Abbiamo voluto ideare un’iniziativa specifica per gli studenti – commenta l’assessore allo Sport del Comune di Piacenza, Stefano Cavalli – non solo per coinvolgerli direttamente in questo straordinario evento che è il Giro d’Italia, ma anche per rinsaldare il legame tra i giovani e lo sport in questo difficile momento storico caratterizzato, purtroppo, dal blocco dell’attività sportiva giovanile”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.