Quantcast

Klimt, la minoranza “Il Comune sapeva delle scelte penalizzanti per la sua esposizione?”

Con il Klimt ritrovato ora finalmente visibile, la minoranza di palazzo Mercanti incalza la Giunta Barbieri con un’interrogazione.

L’opposizione al completo chiede infatti quali siano le iniziative di promozione della Ricci Oddi, dopo la riapertura dei luoghi d’arte dopo mesi, con la possibilità di poter finalmente esporre il Ritratto di Signora, attirando visitatori anche da fuori Piacenza. L’attenzione poi si focalizza sulla teca blindata, che custodisce il prezioso dipinto, posizionata all’ingresso della Galleria, priva di vetro anti riflesso. “Chi si è assunto – chiedono i consiglieri – la responsabilità di approvare, nonostante l’evidente disturbo arrecato dal riflesso, l’attuale teca quale contenitore protettivo del Klimt? I rappresentanti del Comune, sia nel cda della Ricci Oddi che in giunta, erano al corrente di questa scelta?”

“Piacenza per il ritrovamento del Klimt ha avuto eco e visibilità – conclude l’opposizione – mondiale, gli stessi che ora rischia di avere in negativo per un disguido troppo clamoroso da sembrare vero”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.