Quantcast

Lega in piazza a difesa dell’ospedale unico della Valtidone

A seguito della possibilità di riprendere le attività sul territorio, la Lega torna in piazza – come da consuetudine – per il tesseramento 2021 e per proseguire nella campagna di sensibilizzazione di Istituzioni e cittadini in difesa dell’Ospedale Unico della Valtidone.

Domenica mattina si è svolto un gazebo a Borgonovo in via Roma, con alcuni rappresentanti del Coordinamento della Lega Valtidone, tra cui: il Responsabile della sezione Lega di Borgonovo Denis Bricchi, il Responsabile della Sezione Lega di Castel San Giovanni Donatella Viola, il Consigliere Regionale Valentina Stragliati, l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Castel San Giovanni, Elena Galli. Gli esponenti del Carroccio Valtidonese hanno ribadito la necessità di tutelare il più possibile un presidio ospedaliero di vallata e pertanto strategico per un bacino di oltre 30.000 abitanti, che si trova privato della possibilità di accedere al Pronto Soccorso ormai da diversi mesi, senza alcun tipo di rassicurazione da parte di Ausl e Regione rispetto alle tempistiche di ritorno alla normalità.

Dopo la manifestazione organizzata nel parcheggio dell’Ospedale sabato 8 maggio, che ha visto la partecipazione trasversale da parte dei cittadini e di Autorità valtidonesi, vengono annunciati altri presidi presso le piazze della vallata, a partire da domenica 23 maggio a Castel San Giovanni, dove gli esponenti della Lega saranno presenti in Corso Matteotti per proseguire nella campagna di tesseramento e di difesa dell’Ospedale. La Lega ritiene la difesa dell’Ospedale “una battaglia da perseguire presso tutti i livelli Istituzionali e con il coinvolgimento attivo da parte della cittadinanza, che ha a cuore un Presidio sanitario d’eccellenza”. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.