Quantcast

Parcheggio monopattini, la minoranza “Stesse misure per centro storico e periferia”

Parcheggio “selvaggio” dei monopattini: mozione della minoranza alla giunta e al sindaco.

Da un paio di settimane, con il lancio del nuovo servizio di monopattini elettrici in sharing gestito dall’azienda BIT Mobility, anche Piacenza è stata “invasa” da questi mezzi a due ruote, utilizzabili a noleggio rispettando alcune direttive ben specifiche per garantire la sicurezza e il decoro urbano. In particolare, a lasciare perplessi i consiglieri di minoranza firmatari della mozione – Giorgia Buscarini, Stefano Cugini, Christian Fiazza e Giulia Piroli (Partito Democratico), Luigi Rabuffi (Piacenza in Comune), Samuele Raggi (Piacenza del Futuro), Sergio Dagnino (Movimento 5 Stelle) e Roberto Colla (Piacenza Oltre) – sono le diverse disposizioni sul parcheggio dei monopattini a fine corsa, che in centro storico devono essere obbligatoriamente lasciati in alcuni punti definiti (delimitati da rettangoli gialli); mentre nelle altre zone urbane, purchè il mezzo non sia d’intralcio alla circolazione veicolare e dei pedoni, dove si vuole.

Le tante segnalazioni di parcheggi un po’ troppo “liberi”, hanno però spinto i consiglieri a chiedere una unificazione delle misure: la richiesta a giunta e sindaco è quella di “interloquire con BIT Mobility per ottenere uguale trattamento tra centro storico e periferie in quanto a rispetto delle regole di circolazione e di corretto parcheggio del mezzo, prevedendo punti obbligatori ben definiti dove lasciare i monopattini (BIT Point, con segnaletica orizzontale e verticale), a tutela del decoro urbano” e  “soprattutto, al fine di non peggiorare la qualità della fruizione degli spazi pubblici ai cittadini disabili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.