Quantcast

Quattro tablet per la telemedicina: la donazione di Rotary al Centro di salute mentale dell’Ausl foto

Dal Rotary Piacenza quattro tablet al Centro di salute mentale dell’ospedale di Piacenza per attività di telemedicina.

Donazione Rotary ospedale tablet

L’unità operativa svolge la propria attività su tutto il territorio provinciale, nelle sedi di Piacenza, Fiorenzuola e Borgonovo. Il servizio ha in carico circa 5500 pazienti, di cui 2mila in particolare gravitano sul capoluogo. Le attività di visite e colloqui si svolgono preferibilmente in presenza, ma i device donati dal Rotary possono supportare il monitoraggio a distanza di quei pazienti che, per motivi vari, non possono accedere alle sedi. La donazione si è svolta nella prima mattinata del 18 maggio all’interno del chiostro della Meridiana nel nosocomio cittadino.

“Si tratta di una donazione che ci sarà molto utile per mantenere i contatti con pazienti che hanno difficoltà, o sono impossibilitati, a recarsi in ambulatorio, soprattutto in questo periodo di pandemia – ha evidenziato Massimiliano Imbesi, primario Centro Salute Mentale Ausl Piacenza -. Questo strumento ci consentirà di mantenere i contatti, avere colloqui e monitorare la situazione dei pazienti a distanza, nonostante noi prediligiamo, quando possibile, che tutto ciò avvenga in presenza. Da poco ci siamo dotati di un programma gestionale per le cartelle dei pazienti, che implementa la telemedicina: questo strumento ci consentirà quindi di utilizzare al meglio i tablet appena donati”.

“In questo periodo la comunicazione digitale è diventato elemento imprescindibile, sia per la formazione che per l’assistenza – ha affermato Giorgio Visconti, presidente Rotary Piacenza -. Per questo, insieme al Distretto 2050, abbiamo deciso di donare 40 tablet ripartiti tra scuole e ospedale. Quest’ultima iniziativa si colloca in una più ampia attività, che ha visto l’8 marzo la presentazione del progetto Casa Lilla: un centro diurno per soggetti con disturbi dell’alimentazione. Presto – ha annunciato – verrà firmata la convenzione con Ausl necessaria all’inizio dei lavori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.