Quantcast

Ravenna si impone nel finale, Assigeco sconfitta al PalaBanca (74-80)

Più informazioni su

L’Assigeco saluta il PalaBanca con una sconfitta per 80-74 contro la OraSi Ravenna che si qualifica così aritmeticamente per i Playoff. I biancorossoblu hanno giocato una partita gagliarda nonostante le assenze di Guariglia e McDuffie tenuti a riposo precauzionale da Salieri. Carberry è il miglior marcatore dei suoi con 26 punti, mentre Gajic ci togli la soddisfazione della prima doppia cifra personale con 11 punti. Per Ravenna ottime le prove di Rebec e Cinciarini.

LA CRONACA – La partita si gioca ad un ritmo molto alto e gradevole da ambo le parti, con i romagnoli che provano il primo break con il 13-8 propiziato da Simioni. Carberry però è il faro dei suoi e prima rosicchia lo svantaggio e poi porta avanti Piacenza sul 20-18 prima che Denegri pareggi i conti. Nel secondo periodo Ravenna sparecchia da fuori, ne approfittano quindi i padroni di casa che con il solito Carberry e un grande Gajic si portano avanti per 37-32: i troppi rimbalzi concessi in attacco però consentono agli uomini di Cancellieri di impattare a fine primo tempo. Ravenna prova a scappare nel terzo periodo con Rebec e Chiumenti (46-57), ma Piacenza rientra d’orgoglio fino al -6. Nel quarto periodo i giallorossi si portano subito sul +8 (51-59) ma quando sembra finita Cesana e Massone confezionano la rimonta furiosa che spinge addirittura l’Assigeco avanti di 1, grazie anche al grande lavoro a rimbalzo d’attacco di Voltolini. Rebec però non ci sta e firma prima il controsorpasso con una bomba siderale, e poi mette nelle mani di Oxilia la palla del +5. Careberry ci prova ancora, ma Cinciarini con una tripla chiude i conti.

MOMENTO CHIAVE – La tripla di Rebec da 9 metri nell’ultimo quarto, che di fatto ha messo fine alle speranze piacentine.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Carberry chiude uno straordinario girone azzurro firmando 26 punti, mentre Gajic con un 3/5 da 3 trova la prima doppia cifra personale in una stagione positiva. Anche Cesana termina a quota 11.

STATISTICHE BIANCOROSSOBLU – Piacenza subisce ancora una volta a rimbalzo d’attacco, concedendo 16 rimbalzi offensivi agli ospiti, che hanno tirato ben 16 volte in più degli uomini di Salieri. Troppe anche le palle perse (21) mentre si conferma il buon trend al tiro da 2 (19/33).

IL DOPO PARTITA – “Nonostante le difficoltà dettate dalle assenze – spiega coach Stefano Salieri – abbiamo giocato una partita di orgoglio e personalità. Siamo riusciti a limitare il loro impatto fisico con una buona abnegazione difensiva e di questo possiamo essere soddisfatti. Sono molto contento per la prova dei nostri giovani che hanno dimostrato di avere la capacità di poter stare in questa categoria. Ora dobbiamo chiudere al meglio la stagione giocando una partita seria anche sul campo di Cento”.

ORASI’ RAVENNA-ASSIGECO PIACENZA 74-80
(20-20, 17-17, 14-22, 23-21)

PIACENZA: Voltolini 4, Poggi 6, Molinaro 4, Formenti 4, Carberry 26, McDuffie ne, Gajic 11, Massone 8, Guariglia ne, Cesana 11, Sabatini. All. Salieri

RAVENNA: Cinciarini 14, Givens 9, Chiumenti 8, Rebec 16, Venuto, Simioni 8, Vavoli 2, Oxilia 11, Maspero 3, Denegri 9, Buscaroli ne, Guidi ne. All. Cancellieri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.