Quantcast

“Serve grande patto per la salute e la sicurezza sul lavoro” Presidio dei sindacati foto

Sindacati uniti per la sicurezza sul lavoro. Mercoledì pomeriggio Cgil, Cisl e Uil hanno tenuto un presidio davanti alla Prefettura di Piacenza chiedendo un “grande patto per la salute e la sicurezza sul lavoro”.

Le principali richieste: dare forza alla cabina di regia provinciale sul tema della sicurezza sul lavoro, impedire le modifiche al codice degli appalti e garantire il blocco dei licenziamenti fino al 30 ottobre: “Abbiamo visto in queste settimane – spiegano – come infortuni e morti sul lavoro siano un tema che riguarda da vicino tutti, anche la provincia di Piacenza. Crediamo che sia necessario ed urgente un rinnovato atto di responsabilità collettiva tra Governo, Istituzioni, Conferenza Stato-Regioni, Enti preposti, Parti Sociali (CGIL-CISL-UIL e Associazioni Datoriali) per stipulare un grande patto per la salute e la sicurezza sul lavoro. I rappresentanti dei lavoratori sono disponibili, tendere all’obiettivo ‘zero infortuni’ è strategico per lo sviluppo del Paese e del territorio”.

Una manifestazione, sotto le finestre della Prefettura di Piacenza, nel contesto della mobilitazione nazionale “che passa da decine di assemblee nei luoghi di lavoro sul tema della sicurezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.