Quantcast

Stress da Covid e benessere mentale, due conferenze di Auser Cultura

Auser Cultura Piacenza organizza domani, martedì 25 maggio, e il prossimo 8 giugno due eventi aperti al pubblico e gratuiti, presso la palestra Ausl di via Pallastrelli (ingresso dal parcheggio della Coop di Via Martiri della Resistenza), con il dottor Antonio Mosti dedicati alla Mindfulness. Si tratta di conferenze (dalle ore 15.30), a ingresso gratuito, sul benessere mentale e psico fisico ai tempi della pandemia. Posti limitati previa prenotazione.

“La Mindfulness (o Consapevolezza) è una fondamentale qualità umana. Un modo per apprendere e porti saggiamente nei confronti di tutto ciò che sta accadendo nel tuo vivere e che ti permette un grande senso di connessione sia interiormente che esteriormente.” Queste sono le parole del prof. Jon Kabat-Zinn, biologo molecolare e docente di medicina presso la Medical School dell’Università del Massachusetts, che per diversi anni si è occupato di ricercare un metodo efficace per ridurre gli effetti dello stress, o disagio interiore e che alla fine degli anni ’70 ha avuto l’intuizione di strutturare il programma MBSR, Mindfulness-Based Stress Reduction program (Programma per la Riduzione dello Stress Basato sulla Mindfulness).

Attraverso le pratiche Mindfulness (che appartengono originariamente a tradizioni antiche di migliaia di anni), è possibile placare l’inquietudine, migliorare la nostra concentrazione e la nostra empatia, affrontare le difficoltà con minor tensione, divenire più consapevoli di ciò che ha più importanza. In una parola è possibile diminuire in nostro STRESS. In particolare questi lunghi mesi di COVID hanno messo a dura prova le nostre possibilità di fronteggiare lo stress di fronte alla minaccia, al dolore, alla sofferenza e alla solitudine. Nel contesto della salute, le pratiche di Mindfulness sono un metodo per apprendere dalle proprie esperienze come poter dedicare una miglior attenzione a sé stessi contemplando ed esplorando le interazioni tra il corpo e la mente, rigenerando le proprie risorse interiori. Il potere terapeutico e liberatorio di questo stato di presenza mentale è sempre più al centro dell’interesse scientifico e della ricerca in psicoterapia, medicina comportamentale e in ambito educativo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.