Quantcast

Tappa domenica a San Nicolò per il Demo Ride Tour di Suzuki

Più informazioni su

Fa tappa domenica 9 maggio dal concessionario Nuova Raschiani (Via Emilia Est 37, San Nicolò a Trebbia) il Demo Ride Tour 2021 di Suzuki, manifestazione itinerante che darà la possibilità agli appassionati motociclisti di testare una selezione di modelli della Casa di Hamamatsu presso i concessionari della rete ufficiale.

Per coprire in modo capillare il territorio nazionale sono state organizzate due strutture, che si sposteranno in modo indipendente da un dealer all’altro, portando ad ogni appuntamento il medesimo mix di modelli. Entrambe le strutture si muoveranno attraverso l’Italia daranno la possibilità ai  motociclisti di testare una selezione di modelli Suzuki: Hayabusa, Katana Jindachi, SV650, V-Strom 650 XT, V-Strom 1050 XT, oltre al maxiscooter Burgman 400.

Come partecipare al Demo Ride 2021 – Per iscriversi alle tappe del Demo Ride Tour 2021 è necessario collegarsi al sito http://www.suzukitour.it/ e prenotarsi online, selezionando data, località e modello che si vuole provare. Per ogni appuntamento il sito fornisce l’indirizzo esatto del luogo da cui partono le prove e consente di verificare subito la disponibilità del mezzo nelle tante fasce orarie previste per le uscite in strada, sia la mattina, sia il pomeriggio. Ogni turno di prova avrà una durata complessiva di circa di 45 minuti. I test si svolgono su strade aperte al traffico, al seguito di personale dello staff Suzuki e hanno una durata di circa 30 minuti. Il tour guidato è preceduto da una breve sessione teorica in cui è illustrato il funzionamento dei comandi e dei dispositivi elettronici di cui sono dotate la Hayabusa e la V-Strom 1050XT.

I test ride devono essere effettuati senza passeggero a bordo e utilizzando casco e abbigliamento tecnico propri. Gli appuntamenti potrebbero subire variazioni o cancellazioni in caso di condizioni meteo molto avverse o di altre esigenze. La partecipazione al demo ride Tour 2021 sarà consentita solo a persone che non lamentino febbre o altri sintomi. In ogni momento saranno assicurate le condizioni di massima sicurezza: lo staff si attiverà per evitare assembramenti durante i briefing, così come nelle fasi precedenti e successive alle prove. Il personale verificherà il distanziamento e l’uso delle mascherine e si occuperà della pulizia e della igienizzazione delle moto e delle varie attrezzature in uso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.