Quantcast

Torna il concorso di poesia Valtidoncello, ecco come partecipare

Il concorso di poesia Valtidoncello apre le porte alla 33esima edizione. La manifestazione – promossa ed organizzata dalla Pro Loco di Pecorara, in collaborazione con il Comune di Alta Val Tidone ed il patrocinio della Banca di Piacenza – è aperta ad adulti e ragazzi fino a 16 anni che potranno, nelle rispettive sezioni a loro riservate, concorrere alla competizione letteraria, che dalla sua nascita ad oggi si svolge in Alta Val Tidone, a Pecorara, la perla verde della valle del Tidoncello.

La manifestazione e la stessa cerimonia di premiazione si svolgeranno domenica 12 settembre, dalle ore 15, nel campo giochi comunale “Giuseppe Luppini” di Pecorara; nel teatrino parrocchiale in caso di maltempo. “Una pagina importante del Premio – spiegano i promotori – non può che essere dedicata quest’anno al ricordo di Gianluigi Pizzi, scomparso il 9 marzo scorso e tra i fondatori del Premio Valtidoncello, di cui è stato prezioso e diligente segretario per lunghi anni. Gianluigi, è stato un appassionato e strenuo sostenitore del concorso, di questo piccolo ma estremamente significativo patrimonio di cultura, che ha portato Pecorara ad esprimere un singolare e fortunato amore di poesia, che non smette di riscuotere un meritato successo. L’eredità di Pizzi, anche in questo campo, è l’occasione per manifestargli la meritata riconoscenza della comunità locale, verso la quale non ha mai risparmiato impegno ed energie. Non mancheranno le occasioni per onorarne la memoria, come merita e come è dettato dai sentimenti dei tanti che l’hanno conosciuto e stimato”.

Le poesie dovranno essere inviate entro e non oltre venerdì 20 agosto, senza che gli autori debbano pagare alcuna tassa di iscrizione o di lettura. Un massimo di due composizioni, in italiano, inedite e scritte al computer o battute a macchina potranno essere inviate alla segreteria del concorso, presso il Comune Alta Valtidone, alle mail msavini@comunealtavaltidone.pc.it o gcorniola@comunealtavaltidone.pc.it, oppure alla Pro Loco di Pecorara, Presidente Cristina Mussetti – Via Veneto 2/A, Loc. Pecorara – 29031 Alta Val Tidone.

Fra tutti i lavori pervenuti, verranno selezionati, nella sezione adulti, i dieci giudicati migliori, che si sfideranno poi a suon di versi nella manifestazione conclusiva di settembre, quando di fronte al pubblico e alla giuria verranno presentati e letti, volendo anche dagli stessi autori, e valutati in diretta dalla commissione giudicatrice. In questa rosa delle dieci poesie finaliste sarà scelta quella vincitrice e premiata col trofeo “Valtidoncello”; agli altri nove autori, segnalati dalla giuria a pari merito, sarà consegnato un riconoscimento. Lo scorso anno, l’ambito il premio è stato assegnato, con l’opera “Strega”, a Cristina Longinotti, piacentina trasferitasi da anni a Vicenza. Per quanto riguarda la sezione giovani, intitolata ad Andrea Di Muzio, è prevista la lettura e la consegna di diplomi a pari merito agli autori dei cinque componimenti che saranno ritenuti maggiormente meritevoli.

Nella valle del Tidoncello, il premio rappresenta “l’abbraccio e il bacio tra l’estate e la poesia – come sottolinea Umberto Fava, presidente della giuria da trentatré anni. Questo raduno di fine estate qui a Pecorara non deve essere una macchina distributrice di diplomi, ma un momento che rinfocoli la voglia di lettura di poesia. Non so se i poeti del “Valtidoncello” accolgono il mio invito ad un grande banchetto poetico, un invito che rivolgo loro ogni volta. Se non lo fanno, peggio per loro. Perdono una doppia preziosa occasione”.

Per ulteriori informazioni: Pro Loco di Pecorara, presidente Cristina Mussetti, tel. 0523 999600; Comune di Alta Val Tidone, 0523.993706 – 0523.993708 – 0523.993719 – 349.66.08.497 – Sito internet – Pagina Facebook – Twitter – Telegram – Instagram

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.