Quantcast

Tra giochi ed educazione civica, una mattinata con Acerino per gli alunni delle elementari di Fiorenzuola

Più informazioni su

Nota stampa Acer Piacenza

Dopo un anno e mezzo dall’ultima rappresentazione teatrale di Acerrimi Amici alla Filodrammatici di Piacenza, gli alunni delle primarie dell’Istituto Comprensivo di Fiorenzuola potranno godere di una mattina insieme ad Acerino (interpretato da Michele Cafaggi) tra giochi educativi e momenti ludici tutti improntati all’insegnamento dell’educazione civica.

Venerdì 28 maggio, dalle 9 alle 12, tre ore per le classi della Primaria all’aperto, alla presenza dei genitori, con l’alternanza prevista per il rispetto del regolamento antiCovid a scuola: «Speriamo possa essere il primo passo per un ritorno a tutto campo anche nelle scuole. Lo scorso settembre Acer ha donato ai bambini di prima e seconda elementare il diario di Acerino, un compendio di educazione civica utilizzato dagli insegnanti nel periodo scolastico e dagli alunni stessi insieme ai genitori. A Fiorenzuola, gli alunni che stanno terminando l’utilizzo del diario, potranno mettere in pratica quanto assimilato da settembre ad oggi» spiega Patrizio Losi, presidente di Acer Piacenza. L’iniziativa voluta dal Comune di Fiorenzuola, rientra nella giornata “Green” promossa ogni anno dall’Istituto comprensivo del territorio per stimolare il senso civico delle famiglie, chiamate a lasciare a casa le auto e per in giorno a portare i bambini a scuola a piedi o in bici per dare un contributo al miglioramento ambientale.

«L’educazione civica – sottolinea il vicesindaco di Fiorenzuola Paola Pizzelli – deve essere vista a 360 gradi: dall’ambiente ai rapporti con i propri compagni di scuola, con i vicini di casa, passando per le regole fondamentali per mantenere la salute pubblica o per la giusta catena alimentare. Fiorenzuola da sempre punta alle giovani generazioni che sono il motore di un futuro sostenibile: partendo da loro, le famiglie sono chiamate ad essere sempre più responsabili e a tenere quei comportamenti che, nel lungo periodo, possono contribuire al cambiamento del modo di essere, di vivere con la cultura del rispetto e della civiltà». L’appuntamento per tutti è quindi venerdì 28 maggio alle 9 all’Istituto Comprensivo di Fiorenzuola.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.