Quantcast

Vaccini, Tagliaferri (FdI) “Serve unità e lavoro, no alla propaganda”

“Un noto quotidiano non certo sospettabile di simpatie per Fratelli d’Italia oggi ci racconta che in Emilia-Romagna ci sono solo 650.000 persone che hanno completato l’iter vaccinale ricevendo entrambe le dosi di vaccino e che siamo ancora al caos tamponi, vedi l’Unipol Arena di Bologna. Peccato che la propaganda della Regione dica che tutto è perfetto. Ormai è chiaro a tutti che la nuova sfida del Presidente Bonaccini è vincere la gara con Salvini per chi la spara più grossa, sul coprifuoco o applaudire al Giro dell’Emilia, senza averci spiegato come verrà fatto in sicurezza”.

Lo afferma, in una nota, Giancarlo Tagliaferri consigliere regionale piacentino di Fratelli d’Italia. “La verità – prosegue -, la vita delle persone, è ben diversa: in Emilia-Romagna ci sono 4,5 milioni di persone a fronte di soli 650.000 vaccinati veri. Poi scopriamo che dopo averci detto che “se abbiamo i vaccini siamo pronti a vaccinare tutti”, leggiamo l’annuncio del generale Figliuolo che ci sono i vaccini anche per i 50enni e questo ha veramente “spiazzato la Regione”. Ovvero: siamo davvero pronti?” “Noi di Fratelli d’Italia ribadiamo quanto già detto tante volte – conclude Tagliaferri -: la situazione è difficile, serve unità e lavoro a testa bassa e non propaganda che illude le persone salvo deludere tutti quando le promesse lasciano spazio alle chiacchiere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.