Quantcast

“Via Marinai d’Italia, ancora attesa per le telecamere”

In una nota, l’Associazione “Rete” – Case Popolari esorta l’Amministrazione ad “accelerare sull’installazione delle telecamere nella via soggetta nel 2020 a numerosi episodi di roghi”.

Il presidente Manuel Radaelli esprime così le perplessità circa i ritardi dell’installazione: “Nel 2021 è calata l’attenzione mediatica che si era creata attorno alla zona, anche grazie all’arresto del piromane. Difatti quest’anno, per fortuna, non abbiamo registrato ancora incendi dolosi, tuttavia è sempre necessaria l’opera di prevenzione contro questi episodi e contro la microcriminalità.” “Le telecamere sono un ottimo deterrente – continua Radaelli – tuttavia ancora sembra non essere arrivato il momento di concretizzare l’installazione. L’ennesimo slittamento rischia di alimentare il malumore legittimo dei tanti cittadini, i quali continuano a segnalare episodi spiacevoli e di degrado.”

Chiude la nota il presidente di Rete: “Accelerare sull’installazione è fondamentale, oltre a svolgere alcuni altri interventi che chiediamo da tempo (ad esempio, i cancelli per i garage), onde evitare di assistere di nuovo a scene di incendi, di cimiteri di auto abbandonate, di spaccio e via dicendo.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.