Quantcast

Furti di bagagli e rapine sui treni, sette denunciati dalla Polfer

Sono sette le persone denunciate nei giorni scorsi dalla Polizia Ferroviaria di Piacenza, durante le attività di contrasto ai reati predatori a bordo treno e negli scali del territorio piacentino.

La prima indagine ha consentito di risalire all’identità dei tre autori di una rapina ai danni di due giovani viaggiatori, avvenuta la scorsa estate sulla tratta Piacenza-Lodi. Le giovani vittime, due 19enni piacentini, erano stati accerchiati da tre coetanei di origine straniera, due egiziani di 18 e 21 anni ed un 23enne marocchino, che con fare minaccioso si erano fatti consegnare soldi, smartphone ed altri effetti personali. I tre stranieri, per garantirsi più agevolmente la fuga, avevano costretto due ragazzi a scendere dal treno alla prima fermata: identificati dopo le indagini condotte, sono stati indagati per rapina; uno si trova già in carcere per altri reati.

Una seconda indagine ha permesso di denunciare in stato di libertà un 37enne di origini campane, accusato di aver rubato, nel periodo natalizio, lo smartphone di un cliente all’interno del bar della Stazione di Piacenza. Sempre uno smartphone è il bottino di un altro furto, accaduto nel mese di febbraio, ai danni di un viaggiatore a bordo di un treno regionale. Il sistema di videosorveglianza del convoglio ha incastrato un 24enne marocchino, identificato e denunciato per furto. Specializzato in furti di bagagli, invece, il ladro che, nel mese di maggio, ha portato via due trolley a una coppia di viaggiatori pugliesi. Si tratta di un 39enne marocchino, a sua volta ripreso in azione dalle telecamere di bordo, rintracciato e denunciato. Lo stesso è risultato essere l’autore del furto di un altro bagaglio, su un convoglio regionale, nello scorso novembre, ai danni di un operaio parmense. Nell’occasione, il nordafricano aveva anche effettuato diversi prelievi al bancomat, con le carte di credito custodite all’interno della borsa.

Con l’aumento degli spostamenti in vista del periodo estivo e la progressiva ripresa delle attività in presenza – sottolinea la Polizia di Stato – è prevedibile che i professionisti del furto tornino in azione. E’ quindi fondamentale mantenere sempre elevati i livelli di attenzione per evitare di rimanere vittime di borseggio. Per conoscere le tecniche più utilizzate dai ladri in ambito ferroviario la campagna “STOP PICKPOCKETS” è consultabile sul sito www.poliziadistato.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.