Quantcast

Giovanissime volontarie del servizio civile, Cadeo dà il benvenuto ad Aurora e Pamela

Più informazioni su

“Il 25 maggio hanno ufficialmente detto sì un’esperienza di crescita e di servizio, un trampolino di lancio per costruire il proprio futuro e il bene comune della nostra comunità”.

Così Marco Bricconi, sindaco di Cadeo, ha presentato Aurora Pucci e Pamela di Vaio, le due giovanissime volontarie del Servizio Civile che per ben un anno saranno al servizio del Comune e della cittadinanza. “Le ragazze svolgeranno infatti 12 mesi di servizio per un totale di 1145 ore annue suddivise in 6 giorni settimanali – prosegue Bricconi – a cui verrà corrisposto un assegno mensile di 439,50 euro. Il vero compenso, a mio avviso, sarà la ricchezza di questa esperienza pensata per loro, a fianco di anziani, minori e disabili”.

Le volontarie si metteranno in gioco al fianco degli anziani – aggiunge la vicesindaca Marica Toma – con il principale obiettivo di salvaguardare l’autonomia personale all’interno del contesto familiare evitando il ricorso all’istituzionalizzazione. In ascolto è il progetto a cui prenderanno parte, un servizio di tipo assistenziale dedicato ad anziani e adulti in condizioni di disagio. Si punta così a  garantire ai nostri cittadini della terza età una migliore qualità di vita e di relazione all’interno delle comunità, contrastando le situazioni di conclamata o potenziale vulnerabilità e rischio di emarginazione sociale”.

Le ragazze non solo affiancheranno gli anziani per aiutarli nella quotidianità facendo loro compagnia, o aiutandoli nelle piccole incombenze domestiche, ma si metteranno a disposizione della comunità all’interno delle attività previste dal loro incarico e prenderanno parte a momenti formativi lungo l’anno”, conclude Bricconi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.