Quantcast

In Emilia Romagna la capienza massima sui mezzi di trasporto pubblico passa dal 50 all’80%

Più informazioni su

Bologna – A partire da domani (19 luglio) la capienza massima sui treni, gli autobus e mezzi pubblici dell’Emilia-Romagna passa dal 50 all’80%.

L’aumento del coefficiente di riempimento dei mezzi del trasporto pubblico locale anche extraurbano, consentito dal Dpcm del 2 marzo scorso, risponde all’incremento della mobilità e dei passeggeri determinata dal passaggio dell’Emilia-Romagna in zona bianca e ai conseguenti allentamenti delle restrizioni. La comunicazione è stata inviata oggi dall’assessore regionale alla Mobilità e Trasporti, Andrea Corsini alle Prefetture, ai Comuni, Province, Città Metropolitana di Bologna, Agenzie locali per la mobilità e le Società di trasporto pubblico regionali.

“Decisione necessaria – spiega Corsini – come previsto dalla normativa nazionale, per rispondere all’aumento della mobilità registrato dopo l’allentamento delle restrizioni con il passaggio dell’Emilia-Romagna in zona bianca. Stiamo tornando, finalmente, alla normalità e dobbiamo quindi rispondere offrendo un servizio puntuale e sicuro ai cittadini che ricominciano a spostarsi come prima utilizzando i mezzi pubblici. Ovviamente, non mi stancherò mai di ripeterlo, la sicurezza deve restare la nostra priorità, quindi raccomando sempre il massimo rispetto di tutte le norme di comportamento per chi viaggia: uso della mascherina a bordo, distanziamento sociale e igienizzazione delle mani”. “Solo in questo modo – conclude Corsini – con la collaborazione di tutti, potremo consolidare i risultati raggiunti finora grazie anche all’accelerazione della campagna vaccinale nella nostra regione”. L’applicazione della nuova percentuale dei posti consentiti dalla carta di circolazione dei mezzi non superiore all’80% decorre a partire dal 19 giugno e fino al 31 luglio 2021.

A BORDO DEI BUS LA MASCHERINA RESTA ANCORA OBBLIGATORIA – Il numero dei posti consentiti su ogni bus – fa sapere Seta – viene indicato su appositi cartelli posizionati in corrispondenza delle porte di salita/discesa dei mezzi: “l’aggiornamento dei cartelli richiederà qualche giorno per essere completato su tutti gli oltre 800 bus della flotta. Gli utenti possono sempre far riferimento al personale SETA per ogni eventuale chiarimento in merito”.

Per salire a bordo dei mezzi di trasporto pubblico permane l’obbligo di indossare correttamente la mascherina di protezione. “Si ricorda, inoltre, – spiega Seta – che è vietato l’utilizzo dei mezzi pubblici in presenza di sintomi influenzali o di infezioni respiratorie; analoga prescrizione vale per accedere alle biglietterie ed alle sale di attesa delle autostazioni. Si raccomanda, inoltre, di mantenere un adeguato distanziamento interpersonale sui mezzi, evitando di accalcarsi in corrispondenza dell’ingresso e dell’uscita durante le operazioni di salita e discesa. Anche durante l’attesa alle fermate si raccomanda di mantenere una distanza adeguata dalle altre persone, evitando gli assembramenti. Il rispetto di tali prescrizioni da parte degli utenti, il mantenimento di un comportamento responsabile e la collaborazione con il personale Seta costituiscono requisiti essenziali per garantire la sicurezza complessiva del servizio”.

ACQUISTO E VALIDAZIONE TITOLI DI VIAGGIO A BORDO – Su tutti i mezzi SETA la vendita di biglietti da parte degli autisti è sospesa. Resta attiva, invece, la bigliettazione a bordo per mezzo delle macchinette automatiche su tutti i bus dei servizi urbani (le macchinette non danno resto: si consiglia di munirsi di moneta adeguata). “Gli utenti sono invitati a munirsi preventivamente del titolo di viaggio, anche utilizzando le app per smartphone disponibili gratuitamente. Qualora le validatrici di bordo risultino non accessibili o non funzionanti vige l’obbligo per gli utenti di convalidare manualmente i biglietti cartacei acquistati a terra, scrivendo, a penna, data e ora di inizio del viaggio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.