Quantcast

Malore mentre arbitra la partita di pallavolo, salvato dai giocatori con il defibrillatore

Malore mentre arbitra la partita di pallavolo, salvato dal defibrillatore

Alle 15 e 45 del 5 giugno, un arbitro di pallavolo di 52 anni ha accusato un arresto cardiaco mentre era intento ad arbitrare una partita al palazzetto dello sport di San Giorgio (Piacenza). L’uomo era seduto sulla sedia alta, la postazione di arbitraggio, e nel perdere conoscenza è caduto sul campo da gioco riportando un lieve trauma cranico. Immediatamente gli atleti presenti all’interno della struttura sportiva hanno preso il defibrillatore in dotazione al palazzetto e attaccato le placche: il DAE ha scaricato immediatamente e l’uomo ha riaperto gli occhi riprendendo conoscenza.

Nel frattempo è stato chiamato il 118 ed attivato il “codice blu”. Sul posto i sanitari con l’ambulanza della Pubblica Assistenza di San Giorgio, l’auto infermieristica di Roveleto di Cadeo e l’auto medica del Pronto Soccorso di Piacenza. I sanitari hanno quindi proseguito le manovre di rianimazione cardio polmonare. L’uomo è stato condotto all’Ospedale di Piacenza e ricoverato nel reparto di Cardiologia: le sue condizioni sono stabili e si troverebbe fuori pericolo. Fondamentale si è rivelato il tempestivo intervento dei giocatori che hanno attivato il defibrillatore, in sinergia con i professionisti sanitari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.