Quantcast

Nimbo Jobs, parla piacentino la piattaforma che fa incontrare domanda e offerta di lavoro

Una startup innovativa con l’ambizioso obiettivo di rivoluzionare la Gig-Economy partendo da Piacenza: è Nimbo Jobs, incubata presso l’Incubatore & Acceleratore dell’Urban Hub Piacenza dal mese di aprile 2020, una piattaforma basata su Chatbot e Intelligenza Artificiale (AI) che si propone di rendere rapido ed efficace l’incontro da domanda e offerta di annunci di lavori occasionali per rispondere al crescente mercato della Gig-Economy “l’economia dei lavoretti da tempo libero”.

Il Chatbot fornisce all’utente un’esperienza semplice e guidata per la pubblicazione dell’annuncio attraverso un sistema smart di domanda e risposta; l’Intelligenza Artificiale analizza la richiesta ed effettua il matching più appropriato in base ai dati inseriti. Nei prossimi mesi, inoltre, la comunicazione tra piattaforma e utente avverrà anche tramite i sistemi di messaggistica instantanea come Messanger (FB) e WhatsApp. “Abbiamo deciso di impegnarci in questa avventura – spiegano i fondatori Matteo Bonfanti e Alessandro Peveri, che hanno dato vita al progetto nel pieno della pandemia Covid – per supportare la ripresa del territorio ricreando una rete di contatti di fiducia a supporto delle persone, con un focus sulle necessità delle categorie più colpite in questo momento storico: come i giovani, i Neet, i nuovi disoccupati, le donne, le persone disabili e gli stranieri. La mission della startup ha una dichiarata vocazione sociale volta a fornire una soluzione inclusiva, intelligente e user friendly”.

La startup ha iniziato la fase di pilot a Piacenza, città che proprio per la sua dimensione è un mercato adatto per lanciare un servizio di questo tipo. “Pensiamo che il territorio di Piacenza sia il campo di prova ideale perché presenta sia un importante area rurale che una parte urbana, quindi una buona varietà di impieghi possibili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.