Quantcast

“Palermo-Piacenza, un unico abbraccio” in memoria di Rossella Noviello

Appuntamento alla Biblioteca di strada dell’Infrangibile, martedì 29 giugno alle 18 – anche in diretta Facebook sulla pagina “bibliotecaninoeida” – per seguire l’incontro sul tema “Ergastolo ostativo e legge sui collaboratori di giustizia, tra etica e legislazione”, organizzato da 100×100 in Movimento a Palermo, collegata con Piacenza nel ricordo di Rossella Noviello, cui sarà intitolato, nell’occasione, il reparto “Legalità” della Biblioteca sociale che porta il nome di Antonino Agostino e Ida Castelluccio.

Dal capoluogo siciliano interverranno il presidente dell’associazione Ivan D’Anna e Luigi Lombardo del Siap di Palermo, insieme ad alcuni familiari di vittime innocenti della mafia: da Graziella Accetta e Ninni Domino (genitori di Claudio, ucciso a soli 11 anni) a Valeria Spinelli, figlia dell’imprenditore anti-racket Vincenzo Spinelli; da Carmine Mancuso, il cui papà Lenin Mancuso morì in un agguato insieme al giudice Terranova che scortava; da Andrea Piazza, fratello di Emanuele (che insieme al collega Nino Agostino sventò un attentato a Giovanni Falcone, ma fu brutalmente assassinato dalla mafia tempo dopo), a Luciano Traina, fratello di Claudio, vittima dell’attentato di via D’Amelio in cui perse la vita insieme al giudice Borsellino e agli altri agenti della scorta, sino a Claudio Burgio, presidente dell’Osservatorio Sviluppo Legalità dedicato alla memoria di suo padre, Giuseppe La Franca. L’incontro sarà moderato dal giornalista Roberto Greco.

“Palermo – Piacenza, un unico abbraccio”, recita in memoria di Rossella Noviello il titolo dell’iniziativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.