Quantcast

Ruppe il naso a un ragazzo per rubargli il cellulare, 20enne ai domiciliari

Ruppe il naso a un ragazzo per rubare il cellulare, 20enne ai domiciliari.

La squadra mobile della questura di Piacenza ha arrestato un giovane, originario del Piemonte ma residente in città, per una rapina messa a segno. Il fatto era avvenuto in via Conciliazione: il ragazzo avrebbe aggredito un coetaneo, con l’intenzione di rubargli lo smartphone. La vittima si sarebbe opposta al furto, rimediando così un pugno sul viso con frattura del setto nasale. Sul posto era intervenuta la polizia con le volanti, le indagini sono poi proseguite con l’intervento della mobile: il ferito ha dettto di conoscere di vista l’aggressore, noto anche con un soprannome particolare.

Un dettaglio che ha attirato l’attenzione dei poliziotti: un anno fa si era verificato un episodio simile, che si era però limitato a uno spintonamento.  Si è così proceduto all’identificazione del ventenne, che ora si trova ai domiciliari con l’accusa di rapina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.