Quantcast

“Troppi episodi violenti a bordo dei bus, chiediamo più sicurezza”

“Troppi episodi violenti a bordo dei bus, chiediamo più sicurezza”. E’ la denuncia dei sindacati del trasporto pubblico di Piacenza che, in una nota unitaria firmata da Cgil, Cisl, Uil e Ugl, scrivono ai vertici Seta e al prefetto di Piacenza, dopo i recenti episodi avvenuti a bordo dei bus in servizio in provincia.

“Insieme alle nostre rsa denunciamo ancora una volta il disagio e il pericolo quotidiano degli operatori di esercizio e dei verificatori abbandonati a se stessi – scrivono – con persone a bordo che non pagano i biglietti e assumono comportamenti inurbani arrivando anche a minacciale fisicamente i Lavoratori e gli altri passeggeri, con episodi di diverse aggressioni già manifestate. In particolare segnaliamo corse urbane ed extraurbane delle prime ore del mattino e le ultime corse serali con particolare riferimento alle linee Val d’Ongina, Val Tidone, Val D’Arda. Stessa problematica si vedica da anni anche sulle linee del servizio domenicale urbano ed extraurbano. Per i suddetti motivi, si chiede di attivarsi con la Prefettura e le forze dell’ordine per garantire a tutti gli operatori e i viaggiatori del TPL una indispensabile sicurezza del servizio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.