Quantcast

“Via i brevetti perchè davvero tutti siano vaccinati nel mondo” Il flash mob degli studenti fotogallery

“Una manifestazione per ricominciare, per cercare un futuro perchè sono tante le cose che ci sono state tolte in questi mesi”.

Gli studenti del liceo “Colombini” di Piacenza hanno dato vita in piazza Cavalli a un flash mob che ha il sapore della libertà, una libertà riconquistata dopo tanti di mesi di restrizioni e di regole da rispettare a causa dell’emergenza sanitaria. “Tutta la voglia di ritornare alla normalità che avevamo prima – ha spiegato Greta Brigati, una studentessa – troppe persone ancora pensano che i vaccini non siano utili, noi studenti vogliamo che la campagna vaccinale proceda e vogliamo che dai vaccini siano tolti i brevetti per fare in modo che se ne producano sempre di più perchè siano immunizzati davvero tutti, tutta la popolazione deve essere vaccinata per sconfiggere il virus”.

Vaccini senza brevetti, il flash mob degli studenti del

Ogni studente ha portato simbolicamente una bandiera di una nazione, animando una coreografia colorata e semplice al centro del rettangolo di piazza Cavalli, accompagnati dal professor Massimo Trespidi. “Chiediamo alle multinazionali di svincolare i brevetti affinché si possa produrre in modo massiccio dosi del vaccino contro il Covid. Chiediamo alle istituzioni e alla politica dei singoli Stati di promuovere una campagna vaccinale massiva, a contrasto nel più breve tempo possibile di questa pandemia che ha afflitto il mondo intero” – le loro parole. Si sono quindi incamminati, in silenzio, lungo Corso Vittorio Emanuele per far rientro a scuola.

A portare il suo saluto l’assessore alla scuola del Comune di Piacenza Jonathan Papamarenghi, che ha offerto suo plauso a “il percorso di consapevolezza di questi giovani”. “Dalle giovani generazioni oggi possono essere al centro di una sensibilità e di un impegno civile del quale c’è molto bisogno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.