Quantcast

Atletica 5 Cerchi, alla finale regionale per club oro per Pansini e Panni

Più informazioni su

Risultato storico per l’Atletica 5 Cerchi a Fiorano Modenese: accede alla finale regionale sia con la squadra maschile, sia con quella femminile categoria Under 13, a cui si erano qualificate le prime 15 società dell’Emilia Romagna in base ai punteggi ottenuti nelle gare dei mesi di maggio e giugno.

Alla finale regionale la squadra maschile ottiene la sesta piazza grazie alle medaglie di Nicola Panni, classe 2008, che vince il salto in lungo atterrando a 4,81 m, balzando oltre 30 cm in più del personale, conquistando il bronzo nei 60 m ad ostacoli con il crono di 9″59. Altra medaglia arriva da Francesco Rangoni nel getto del peso da 2 kg che scaglia a 11,68 m con oltre un metro di progresso; Francesco chiude 8° nei 60 m ad ostacoli con 10″34. Ottava piazza anche per Francesco Chiesa nel salto in lungo con 3,91m, mentre nei 60 m consegue 9″43. Nei 60 m piani anche Theo Nduwimana, l’unico della compagine blu-arancio del 2009 che ferma il crono a 9″20 e sale fino a 1,20 m nel salto in alto.

Matteo Galvagni all’esordio agonistico scaglia il vortex a 28,91 m e valica 1,10 m nel salto in alto. Ottima prova per Luca Peretti, impegnato nei 1000 m e nel vortex: 3’27″71 e 31,10 m. Matteo Cademartiri porta a termine la faticosa gara dei 2000 m di marcia in 15’54″53 e scaglia il peso a 6,73 m. In campo femminile sale sul primo gradino del podio Alice Pansini, classe 2008, che si aggiudica i 60 m ad ostacoli fermando il crono a 9″99, mentre nel salto in lungo pasticcia un po’ e si deve accontentare di 4,10 m e la settima piazza. Lucia Rossetti al primo anno di categoria migliora i personali sia nel lungo sia nei 1000 m con 3,21 m e 3’40″23, Matilde Tivegna ottiene due noni posti: 60 m piani in 9″18 e 7,02 m nel peso, Faustina Condolino migliora il vortex lanciandolo a 23,48 m e ottiene 11″91 m nei 60 m ad ostacoli.

Ai campionati italiani assoluti di Rovereto (TN) presenti anche due atleti blu arancio in forza ai più forti club italiani: Norberto Fontana, appena rientrato da un infortunio che lo ha attanagliato per tutta la stagione invernale, chiude decimo nel giavellotto da 800 g con il personale stagionale di 66,59 m ancora lontano dal 74,41 siglato lo scorso anno ai Campionati italiani under 23 di Grosseto dove si laureò per il terzo anno consecutivo campione italiano. Nel martello da 4 kg Agata Gremi, dopo il brillante 57,47 m all’esordio stagionale proprio sulla pedana di Piacenza, non agguanta la finale largamente alla sua portata e chiude undicesima con la misura di 52,05 m.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.