Quantcast

Covid: siamo nel mezzo di una nuova ondata (+79 % di contagi) “Tutti i ricoverati non sono vaccinati”

“I casi più gravi sono appannaggio di persone non vaccinate anche di giovane età”.

Le parole del direttore sanitario dell’Azienda Usl di Piacenza Guido Pedrazzini non lasciano spazio a tante interpretazioni. Nell’illustrare l’ultimo report sull’andamento dell’epidemia aggiornato al 25 luglio emergono tendenze molto chiare: “Ci troviamo di fronte a un incremento dei contagi con la variante delta nel 90 % dei casi, mentre le altre varianti sono presenti in misura decisamente minore. Siamo di fronte a una nuova ondata, con la variante delta che si caratterizza per una virulenza superiore rispetto al passato”. Viene sottolineato che “l’impatto sanitario della malattia è un po’ più soft, anche grazie al numero dei vaccinati sul territorio”.

positivi 28 luglio 2021

Pedrazzini fa osservare che “il rischio di contagio e di malattia nei non vaccinati è molto più elevato, mentre i quadri clinici dei vaccinati che abbiamo registrato con positività sono molto più moderati con una veloce negativizzazione. Nei giorni scorsi abbiamo trovato grazie al contact tracing alcune persone vaccinate risultate positive, ma tutte si sono rapidamente negativizzate nel giro di qualche giorno e nessuno ha manifestato sintomi seri”. “Questo conferma che il vaccino dà una copertura importantissima per prevenire lo sviluppo del quadro clinico della malattia: nessuno dei malati attualmente in ospedale è vaccinato”.

I numeri della settimana appena conclusa indicano (LEGGI QUI IL REPORT COMPLETO) che i nuovi positivi sono 249 con un più 79 per cento rispetto alla settimana precedente. “Un incremento che sta intensificando – commenta Pedrazzini – siamo a 88 nuovi casi per 100mila abitanti, secondo il vecchio schema saremmo in zona gialla. L’Emilia Romagna cresce un po’ di più che da noi, ancora una volta a Piacenza siamo stati anticipatori di una tendenza regionale, siamo superati da altre 3 province ma siamo fra le prime province per contagi rispetto alla popolazione”.

positivi 28 luglio 2021

Il numero dei tamponi effettuati è tornato a superare  oltre 10mila alla settimana: “E’ un’ attività intensa, perchè con le varianti la ricerca dei contatti arriva fino a 14 giorni precedenti al contagio, l’attività di contact tracing del Dipartimento della Sanità Pubblica ha ripreso a operare in condizione di tensione”. Nelle Cra nell’ultima settimata di monitoraggio periodico è stato trovato un operatore positivo non sintomatico, l’età media dei nuovi postivi è intorno ai 30 anni, 14 casi su 100mila sono nella fascia 0-17 anni. Le persone in isolamento sono 411, un gruppo composto dai nuovi positivi di questa settimana più quelli della settimana scorsa, mentre sono 679 le persone in quarantena. Pedrazzini ha sottolineato un altro dato significativo: le Usca (unità territoriali di assistenza a domicilio) sono di nuovo attivate con una media di 30 segnalazioni giornaliere (oggi 36). In incremento anche i casi al Pronto Soccorso, con 6 accessi per covid nelle ultime 24 ore. Il dato dei ricoveri: al 25 luglio avevamo 12 casi in ospedale, in terapia intensiva non c’è nessun ricoverato perchè abbiamo solo quadri clinici moderati. E tuttavia una persona nei giorni scorsi è deceduta a seguito di complicanze da covid.

positivi 28 luglio 2021

OPEN DAY VACCINALI – Proseguono in provincia gli Open Day vaccinali promossi dall’Ausl di Piacenza di concerto con i sindaci del territorio.

Ecco il calendario dei prossimi appuntamenti:

Giovedì 29 luglio – Gropparello – mercato

Domenica 1 agosto – Cortemaggiore – mercato

Martedì 3 agosto – Ponte dell’Olio – mercato

Mercoledì 4 agosto – Corte Brugnatella – mercato

Sabato 7 agosto – Bobbio – mercato

Domenica 8 agosto – Castel San Giovanni – mercato

Martedì 10 agosto – Ferriere – mercato

Mercoledì 11 agosto – Ottone – mercato

Giovedì 12 agosto – Farini – mercato

Venerdì 13 agosto – Lugagnano Val d’Arda – mercato –

Domenica 22 agosto – Pianello Val Tidone – mercato e fiera del cotechino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea Cucuzza

    Vorrei sapere una cosa dott. Pedrazzini, se i nuovi ricoverati NON sono vaccinati, gli altri nuovi positivi lo sono? Perchè da questo articolo sembra di si. E se si allora non è forse che questo fantomatico “vaccino sperimentale” (perchè tale è che piaccia o no) altro non è che una cura!