Quantcast

Da Alessandria a Venezia in canoa, 15 pellegrini fanno tappa a Piacenza

Sono in arrivo a Piacenza – giovedì 22 luglio –  i pellegrini che nei giorni scorsi sono partiti, in canoa, dal Santuario della Madonna della Salve di Alessandria alla volta della tomba di San Marco a Venezia, con arrivo previsto per sabato 31 luglio.

Un itinerario rinominato “Il Cammino di San Marco 2021” di 458 km totali, percorso da 15 pellegrini (rigorosamente covid tested), guidati da un vescovo della Chiesa cattolica, lungo i tredici giorni di navigazione in canoa da Alessandria a Venezia. “Quest’esperienza – si legge in una nota stampa della diocesi di Alessandria – è nata dall’intuizione di monsignor Guido Gallese, vescovo della Diocesi di Alessandria, e riprende il filo iniziato nel 2019 ed interrotto a causa della pandemia mondiale”.

Le tappe del Cammino di San Marco 2021 – “Il cammino ci porta a toccare diverse regioni: il Piemonte, la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto” spiega Carlotta Testa, responsabile della Pastorale giovanile e vocazionale della Diocesi di Alessandria. “Da Balossa – Bigli, nella Diocesi di Vigevano, percorreremo diverse altre diocesi che si spalmano su altre regioni. Toccheremo la diocesi di Pavia, di Lodi, passeremo per Piacenza – Bobbio, Fidenza, attraverseremo le diocesi di Cremona, Mantova, Adria – Rovigo, Chioggia e arriveremo alla tappa finale, l’arcidiocesi di Venezia. Rispetto all’edizione del 2019 – aggiunge – percorreremo tutto il nostro “Cammino” in canoa. Nella prima edizione avevamo fatto una sezione sul fiume Po, in navigazione sulle canoe, e una seconda parte a piedi. Quest’anno invece partiamo da Alessandria in canoa e arriveremo con questo mezzo fino a Chioggia. Dopodiché faremo l’ultima tappa a piedi e poi con il battello fino alla laguna di Venezia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.