Quantcast

Duemila maglie biancorosse per i baby piacentini “Nascite in calo, speriamo sia di buon auspicio”

Duemila magliette biancorosse per i bebè piacentini. E’ l’iniziativa – giunta al terzo anno e rinominata “Biancorossi…fin dalla nascita” – promossa dal Piacenza Calcio in sinergia con l’ospedale Guglielmo da Saliceto, presentata nella mattinata del 6 luglio.

“La donazione delle speciali baby maglie – ha commentato il consigliere del Piacenza Calcio Tiziano Battini – rappresenta un modo per creare un sempre maggiore attaccamento ai colori e ai valori del club da parte dei più piccoli e delle loro famiglie”. L’iniziativa vede anche il sostegno della Banca di Piacenza “Le magliette sono un simbolo di rinascita, dopo un periodo così difficile – ha evidenziato Paolo Marzaroli in rappresentanza dell’istituto bancario -. Da sempre siamo vicini al territorio, anche con iniziative come queste che speriamo di portare avanti nei prossimi anni”.

Il rischio, però, è che i piccoli biancorossi siano sempre meno. “Già l’anno scorso, dopo la prima ondata epidemia, il nostro ospedale aveva registrato un calo delle nascite in linea con i dati regionali e nazionali – ha spiegato Giacomo Biasucci, primario di Pediatria e Neonatologia -. Contrariamente a quanto ci potessimo attendere, con il lockdown non sono aumentati i concepimenti. Anche quest’anno, in tutta Italia si sta consolidando questa tendenza, che sta diventando oggettivamente preoccupante. Accogliamo quindi questa iniziativa delle magliette con grandissimo entusiasmo, perchè può dare ancora più valore ad una nuova vita, oltre ad essere di buon auspicio per la ripresa delle nascite”.

Presenti alla presentazione dell’iniziativa anche le coordinatrici di Pediatria Nadia Malvicini, Eliana Tripolini e Barbara Cavalli, oltre a Marco Maggi di Mg Wear, sponsor tecnico del Piacenza Calcio che si è occupato di stampare le magliette.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.