Quantcast

“Invasione di cinghiali, assalto a campagne e città”. Protesta degli agricoltori

Più informazioni su

“Non è mai stato così alto l’allarme per l’invasione di cinghiali in Italia che con l’emergenza Covid hanno trovato campo libero in spazi rurali e urbani, spingendosi sempre più vicini ad abitazioni e scuole fino ai parchi dove giocano i bambini”.

E’ quanto sottolinea Coldiretti, denunciando una situazione “che ha ormai oltrepassato il limite di guardia”: “Gli animali selvatici distruggono produzioni alimentari, sterminano raccolti, assediano campi, causano incidenti stradali con morti e feriti e si spingono fino all’interno dei centri urbani dove razzolano tra i rifiuti con pericoli per la salute e la sicurezza delle persone”. Per questo gli agricoltori giovedì 8 luglio protesteranno a Roma in piazza Montecitorio, con mobilitazioni in tutte le Regioni: saranno presenti insieme al presidente della Coldiretti Ettore Prandini, rappresentanti delle istituzioni e della politica a livello nazionale.

Per Coldiretti Emilia Romagna il presidio di terrà presso la Terza Torre della Regione, sotto all’Assessorato all’Agricoltura. Sarà presente il Presidente regionale Nicola Bertinelli, il Presidente provinciale Ugo Agnelli con una delegazione di piacentini assieme ai rappresentanti delle istituzioni e della politica a livello regionale. Per l’occasione sarà diffuso il Dossier Coldiretti su “Covid e l’assedio dei cinghiali in Italia”, sui rischi per la sicurezza, l’ambiente e la salute e le proposte concrete per garantire la sopravvivenza delle aziende agricole e la tranquillità dei cittadini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.