Quantcast

La minoranza a Podenzano: “Troppi i ritardi accumulati dai lavori pubblici” foto

Più informazioni su

Podenzano, la minoranza denuncia l’immobilismo dei lavori pubblici, anche la mensa scolastica della scuola di San Polo è ancora ferma – La nota stampa

Nonostante i solleciti e le interrogazioni presentate dal gruppo di minoranza Uniti per Podenzano all’Amministrazione Comunale, i lavori pubblici comunali continuano ad accumulare pesanti ritardi e la Giunta, che su questa delega ha registrato un cambio di assessore, non dimostra il cambio di passo che sarebbe stato necessario per adempiere nei tempi programmati ad inizio lavori, alla conclusione delle opere pubbliche che aveva promesso alle cittadine e ai cittadini. Mancano due mesi all’inizio alla riapertura delle Scuole e i lavori di realizzazione della Mensa scolastica di San Polo sono ancora fermi. Dopo i ritardi già accumulati, il Sindaco aveva garantito che i lavori sarebbero ripartiti con la fine del progetto “Estate Scuola” e che la struttura sarebbe stata fruibile per il nuovo anno scolastico, ma bisogna ormai credere che non sarà così.

Ulteriore dimostrazione dei ritardi è la Stazione dei Carabinieri la cui prima pietra venne posata con una cerimonia che ebbe vasta risonanza nell’ormai lontano settembre 2018. L’obiettivo allora dichiarato era di poterla consegnare all’Arma entro la fine del 2019, ma ad oggi non è dato capire quanto tempo ancora richiederanno i lavori per arrivare alla conclusione. Nell’ultimo Consiglio comunale, il sindaco ha presentato l’idea di acquistare l’ex supermercato di Coop Alleanza 3.0 per realizzarvi una scuola per l’infanzia, un’idea programmatica che però non trova riscontro nel Piano Triennale delle opere pubbliche e che non ha un finanziamento definito. Il sindaco ha dichiarato che un’Amministrazione responsabile ha il dovere di guardare oltre lo spazio temporale per il quale è chiamata ad amministrare, ma la minoranza stigmatizza i comportamenti volti a vincolare le scelte delle amministrazioni che verranno in futuro, soprattutto quando la maggioranza non ha ancora adempiuto al rispetto delle promesse elettorali da realizzare nel quinquennio di mandato.

L’attuale Piano delle opere pubbliche, oltre alla mensa scolastica di San Polo e alla Stazione dei Carabinieri, prevede il rifacimento del tetto della scuola di San Polo, il rifacimento del tetto della tribuna del Campo di San Germano, il completamento del P.P.I.P. Romagnoli (l’area accanto all’ex supermercato Coop che versa in uno stato di totale degrado), la predisposizione e l’allestimento dei locali per la protezione civile al secondo piano del Palazzo della cultura. E’ poi ancora tutto da iniziare l’allargamento della strada comunale con relativa pista ciclopedonale che dal cimitero di Podenzano arriverebbe alla rotonda sulla ex SP 654 (ora SS654). L’avvio di queste opere è continuamente procrastinato ed è evidente che, se gli interventi su Scuola e Campo Sportivo dovessero partire dopo l’estate, causerebbero disagi a studenti e sportivi.

Per rimediare a questi ritardi, che chiaramente non possono essere solo imputati alla pandemia, l’Amministrazione ha deciso di potenziare l’Ufficio tecnico comunale stipulando un contratto con un professionista esterno. Anche questa scelta dei tempi lascia perplessa la minoranza, che si interroga sul perché le carenze del personale necessario per il presidio della realizzazione delle opere pubbliche non siano state rilevate prima. La minoranza dichiara che, avendo già il Comune negli anni passati accumulato lavori incompiuti, è particolarmente rilevante che tutta la cittadinanza sia informata di questa situazione e abbia contezza di quanto sta accadendo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.