Quantcast

Contagi quadruplicati in una settimana. “Progressione impressionante, ci avviciniamo alla zona gialla”

Covid, per la seconda settimana consecutiva crescono contagi nel piacentino: sono state 82 le nuove diagnosi registrate negli ultimi sette giorni (5-11 luglio) in provincia di Piacenza, contro le 20 di quella precedente (+310%). Il tutto a fronte di circa 8mila e 900 tamponi effettuati (positivo lo 0,9% dei test).

E’ quanto viene riportato nell’ultimo report Ausl (LEGGI) sull’andamento dell’epidemia sul territorio. Aumentano i casi anche in Emilia Romagna, (+55,5%), mentre si osserva un calo in Lombardia (-6,9%). Il dato nazionale fa invece segnare un +51,7%. “Una progressione impressionante – ha sottolineato il direttore generale dell’Ausl di Piacenza, Luca Baldino -. Nell’arco di 3 settimane siamo passati da 3 a 29 nuovi positivi per 100mila abitanti. La media nazionale è di 13. I numeri in assoluto non sono impressionanti, ma ricordo che la soglia per la zona gialla è di 50 positivi per 100mila abitanti. Ora la variante Delta sta prendendo il sopravvento rispetto a quella inglese, sarà prevalente nell’arco di qualche settimana e questo ci preoccupa perché è più contagiosa. Il dato positivo è la crescita dei vaccinati, compatibilmente con le dosi che ci sono state consegnate. Dopo settimane di calma, inoltre, sono in lieve ripresa gli accessi al pronto soccorso, anche se non registriamo nuovi decessi”.

Tra i nuovi casi, una decina su 82 aveva già ricevuto almeno una dose di vaccino. “Va però fatto presente che i vaccini proteggono dalle gravi conseguenze della malattia, quindi l’invito che rivolgiamo è di non pensare che il covid non possa causare più danni. Il virus c’è ancora, le varianti sono ancora più contagiose. Quindi consigliamo la vaccinazione, per questo motivo stiamo aprendo delle agende estemporanee, con open day, oltre a continuare ad essere prudenti. Rispettiamo le norme: al chiuso occorre portare la mascherina, così come all’aperto in caso di assembramento. E’ il comportamento tenuto dai cittadini responsabili sulla fiera di Sant’Antonino. Non abbassate la guardia anche davanti ai sintomi: in caso di dubbio, rivolgetevi al vostro medico e verrà subito fatto un tampone per verificare la positività e contenere la diffusione sul territorio. A chi non è vaccinato, faccio presente soprattutto agli over 60, ricordo che il virus è ancora presente e rischiate di contrarre la malattia con sintomi gravi e di andare in terapia intensiva”.

29 POSITIVI OGNI 100MILA ABITANTI – Nell’ultima settimana a Piacenza si sono registrati 29 positivi ogni 100mila abitanti, valore decisamente più alto della media regionale (12) e nazionale (13), con l’incidenza maggiore che si conferma nella fascia 0-17 anni (44 casi ogni 100mila abitanti), seguita da quella 18-40 (45).

DECESSINessun decesso per la terza settimana consecutiva.

CRA – Per la nona settimana consecutiva non si registrano nuove diagnosi nelle Cra, né tra gli ospiti né tra gli operatori.

QUARANTENA – In decisa risalita anche il numero delle persone attualmente in quarantena o isolamento, passate in sette giorni da 292 a 460.

OSPEDALE – Due la media giornliera degli accessi al Pronto Soccorso di pazienti covid-like, mentre i ricoveri alla data dell’11 luglio sono cinque. Un paziente si trova in Terapia intensiva.

VACCINAZIONI – Prosegue intanto la campagna vaccinale sul territorio: sono state somministrate complessivamente 271.953 dosi. Gli assistiti con almeno una dose salgono a 155.682 (su 282.982); la percentuale di vaccinati rispetto agli assistiti è del 55% che sale al 60,5% se si considerano solo gli over 12.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.