Quantcast

Non autorizzata la manifestazione no vax, denunciati i promotori dalla questura

Gli agenti della Polizia di Stato hanno deferito all’autorità giudiziaria i promotori della manifestazione svoltasi nel pomeriggio di sabato 24 luglio scorso in Piazza Cavalli a Piacenza.

La manifestazione, scaturita da un tam tam sui social per protestare contro l’introduzione della recente regolamentazione del “green pass vaccinale”, non era autorizzata e si è svolta senza che fosse stato presentato il necessario preavviso all’autorità di polizia. Come prevede la normativa – spiega la nota della Questura di Piacenza – a tutti è garantito il diritto di manifestare, purché ciò venga fatto nel rispetto della legge la quale prevede che almeno tre giorni prima dello svolgimento di una manifestazione ne sia dato avviso alla Questura. Ai promotori, inoltre, sono equiparati coloro che prendono pubblicamente la parola nel corso della manifestazione.

I responsabili, che saranno chiamati a rispondere della loro condotta di fronte all’autorità giudiziaria, saranno puniti con una pena che prevede l’arresto fino ad un anno e con l’ammenda che va da un minimo di 206 euro ad un massimo di 413 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.