Quantcast

Proteggetevi dal sole: Piacenza la provincia più esposta alla radiazione Uv

Più informazioni su

Piacenza è la provincia emiliana romagnola più esposta alla radiazione solare UV (ultravioletto).

Da oggi – primo luglio – è attivo il nuovo servizio Arpae con una mappa della diffusione della radiazione con previsioni quotidiane con relativi consigli di comportamento. Il servizio di previsione dell’indice ultravioletto (UVI), realizzato da Arpae, è stato infatti rinnovato ed esteso a tutta l’Emilia-Romagna. Come si vede dalla foto relativa alle previsioni per il due luglio la situazione della provincia di Piacenza è differenziata a seconda della latitudine: la fascia di pianura vede un indice molto alto, quella collinare alto e quella montana tra moderato e alto. Valori più bassi sono invece previsti il 3 luglio.

Il consiglio è quello di proteggersi in questi giorni dall’esposizione ai raggi solari (vedi grafico sotto).

LA MAPPA DEL 2 LUGLIO 2021

Uv_legenda 2luglio21

Ogni giorno, dopo le ore 11, viene fornita su mappa la previsione per oggi, domani e dopodomani dell’indice UV, sulla base della nuvolosità prevista, quindi maggiormente rappresentativo delle situazione reale. L’indice della radiazione UV solare (UVI) descrive il livello di radiazione UV solare che raggiunge la superficie terrestre in una certa area. I valori variano da zero in avanti e più è alto il valore, maggiori sono i danni potenziali per pelle e occhi.

I CONSIGLI

incide ultravioletto UV legenda

Nella comunicazione dei valori assunti dall’indice UV, si utilizzano generalmente categorie di esposizione a cui è associata una scala cromatica e relativi consigli comportamentali. L’indice UV è stato concepito per aumentare la consapevolezza della popolazione sui rischi di una eccessiva esposizione alla radiazione solare ed è stato sviluppato nell’ambito di una collaborazione tra l’Organizzazione mondiale della sanità, il Programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (UNEP), l’Organizzazione Meteorologica Mondiale e la Commissione internazionale per la protezione dalle radiazioni non-ionizzanti (ICNIRP). Il servizio di previsione dell’indice UV dell’Agenzia è stato realizzato grazie alla collaborazione trasversale del Centro tematico Ambiente, prevenzione e salute, la Struttura tematica IdroMeteoClima, il Servizio sistemi informative e innovazione digitale e lo Staff comunicazione e informazione.

Cos’è la radiazione ultravioletta (UV) La radiazione ultravioletta (radiazione UV) è quella porzione dello spettro elettromagnetico di lunghezze d’onda comprese tra 100 e 400 nm (nanometri) o, equivalentemente, tra 0,1 e 0,4 micron. Verso le lunghezze d´onda maggiori, la radiazione UV confina con la luce visibile di lunghezza d’onda più corta, percepita dall’uomo di colore viola, da cui la denominazione “radiazione ultravioletta”. La radiazione UV è suddivisa in tre bande di differenti lunghezze d´onda chiamate UVA, UVB e UVC. Le esatte lunghezze d´onda in base alle quali vengono definite le tre bande variano a seconda degli specifici ambiti di studio. La suddivisione più utilizzata è però la seguente: UVA: 400-315 nm; UVB: 315-280 nm; UVC: 280-100 nm

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.