Quantcast

Referendum giustizia, anche nel piacentino la raccolta firme della Lega

Più informazioni su

Parte anche a Piacenza la campagna di raccolta firme della Lega per i referendum giustizia. Appuntamento venerdì 2 luglio a Piacenza (via XX Settembre, 9.30-12) e sul mercato di Lugagnano (9-12), sabato 3 sempre a Piacenza (via XX Settembre, 9.30-12.30), a Fiorenzuola (P.le Taverna, 9-12) e a Bobbio (Piazza S. Francesco 9-12); domenica 4 a Podenzano (Piazza Italia, ore 9-12) e Cortemaggiore (Piazza Patrioti 10-12.30). Nel weekend successivo saranno presenti gazebo anche in altri comuni della provincia che verranno successivamente comunicati.

“Da domani – scrive il Carroccio in una nota – i piacentini potranno firmare ed essere protagonisti di una grande riforma della Giustizia. Obiettivi della Lega sono processi veloci, certezza della pena, stop alle correnti, giustizia giusta e equo processo per tutti. Ecco i referendum per i quali parte la raccolta firme: Riforma del CSM; Responsabilità diretta dei magistrati; Equa valutazione dei magistrati; Separazione delle carriere; Limiti agli abusi della custodia cautelare; Abolizione del decreto Severino”.

“La nostra è una battaglia di libertà – afferma il referente provinciale Luigi Merli , per abolire ingiustizie e privilegi e ancora una volta i nostri militanti e sostenitori si impegnano per questo sul territorio. Domani, venerdì 2, avremo tra l’altro anche il piacere di ricevere al banchetto di Piacenza la visita del Sottosegretario agli Interni On. Nicola Molteni, impegnato nella mattinata in una serie di incontri istituzionali in città”. “Comincia una grande battaglia di democrazia e libertà – le parole di Matteo Salvini – senza steccati ideologici, nell’interesse dei cittadini e soprattutto della stragrande maggioranza dei magistrati perbene e non politicizzati”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.