Quantcast

Ricci Oddi, il cda incontra la direttrice Lucia Pini “Ricucire il rapporto tra la Galleria e la città”

Galleria Ricci Oddi, il consiglio di amministrazione ha incontrato, nel pomeriggio del 30 giugno, la neo direttrice Lucia Pini. E’ stato il primo momento di confronto dalla chiusura della procedura di selezione, avviata dalla galleria di Piacenza, per scegliere il nuovo direttore.

“Si deve lavorare molto sulla vita quotidiana della Ricci Oddi, non solo progetti speciali, non solo mostre, ma dedicare una grande attenzione alla conservazione delle opere – ha detto la direttrice – e anche riprendere una tessitura paziente, ma molto forte, con tutte le realtà locali; lavorare con la città e per la città. Quando questo compito viene svolto con efficienza, diventi attrattivo anche all’esterno. Io non credo esistano musei molto attrattivi per i turisti e poco radicati nel territorio. Immagino quindi, all’inizio, un lavoro che restituisca la bellezza e l’eleganza degli ambienti della Galleria, l’allestimento è un po’ fanè e va rinfrescato, immagino un grande lavoro con le scuole e con le altre istituzioni della città e anche di intrettenimento e approfondimento culturale. Avviate queste attività, ben vengano progetti speciali”.

Durante la riunione del cda della Galleria di Piacenza, è stato affrontato anche il tema del cambio di statuto dell’ente, questione annosa già dibattuta anche a palazzo Mercanti, tra le proposte del consigliere Michele Giardino (Misto) e Antonio Levoni (Liberali). Tra gli ‘ospiti’ dei consiglieri di amministrazione, ieri, c’era anche il notaio Massimo Toscani (ex presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano), proprio per esaminare queste possibilità. Ma l’iter, dice il presidente Fernando Mazzocca, da noi interpellato in serata, “va ben ponderato e non è immediato, ne abbiamo discusso ma non è una cosa che si possa fare dall’oggi al domani”.

Intanto, nella giornata di oggi è attesa la presentazione della prima mostra che rientra nel ‘Progetto Klimt’, eredità del cda precedente, e che partirà il 4 luglio.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.