Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Confindustria

“Siamo in una fase di dopoguerra, c’è voglia di fare e ricostruire”

“La pandemia è stata fondamentale nel far cambiare la mentalità degli imprenditori italiani e piacentini”.

Così Francesco Rolleri, presidente di Confindustria Piacenza, nel commentare l’indagine congiunturale dell’associazione. Report che ha visto confermate le anticipazioni positive di Confindustria stessa, accompagnate da alcune esperienze di eccellenza del nostro territorio, come Mae e le acquisizioni messe in campo da Groppalli e Allied International. “Come Confindustria siamo la casa delle aziende che vogliono crescere, e abbiamo gli strumenti per  stimolare aggregazioni, fusioni, costituzioni di reti di imprese. E’ una delle attività più importanti che stiamo portando avanti in questo momento – dice Rolleri -, per fare fronte alla frammentazione del nostro tessuto imprenditoriale, e riuscire a fronteggiare la concorrenza di realtà più strutturate anche sul mercato internazionale”.

“Siamo in una fase di dopoguerra – sottolinea Rolleri -, l’ho capito in maniera molto importante anche a livello personale in occasione di un confronto con i ragazzi dell’università Cattolica dedicato al covid”. Una considerazione dettata dalle “problematiche che ci stiamo lasciando alle spalle, se tutti andremo a vaccinarci, e con tutte le grandi possibilità che ci sono. Se ci pensate – continua il presidente di Confindustria – nel dopoguerra è stata scritta la nostra Costituzione, con l’apporto di tutte le forze politiche. E’ una situazione comparabile a quella attuale e che potrebbe portare alla modifica della nostra Costituzione, ormai vecchia di 70 anni; partendo dai propri principi fondamentali può essere rinnovata, soprattutto per quanto riguarda le organizzazioni dello Stato. C’è poi questa voglia di fare e di ricostruire, un nuovo fermento che dobbiamo essere in grado di intercettare e non dobbiamo lasciarci scappare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.