Quantcast

Siccità, Coldiretti: “Indispensabile garantire un’adeguata disponibilità di acqua”

Lo scorso 6 luglio Coldiretti Piacenza ha convocato un incontro insieme alle Associazioni di categoria e ai Consorzi di Bonifica dal Servizio Tutela e Risanamento Acqua, Aria e Agenti Fisici della Regione, per una presentazione – da parte di Arpae – della determina relativa alla sospensiva dei prelievi idrici ed analisi di eventuali problematiche sul territorio.

In merito a questo incontro – spiega l’associazione – Coldiretti “non ha condiviso il metodo” e, a tale riguardo, “vista l’importanza e l’urgenza” ha immediatamente inoltrato una lettera all’assessore all’Agricoltura Alessio Mammi e all’assessore all’Ambiente Irene Pirolo per manifestare tutte le perplessità. Alla luce delle lettere è stata rimandata l’applicazione del provvedimento e riconvocato un tavolo per lunedi 12 luglio. “Siamo fiduciosi sul fatto che si possano trovare molteplici soluzioni ma rimaniamo molto preoccupati sulle conseguenze di un eventuale mancanza idrica a luglio. Ci troviamo in un periodo vegetativo estremamente delicato ed importante, una mancanza comprometterebbe l’intera annata per tutti i settori produttivi dal pomodoro, alla zootecnica e al cerealicolo e a tutte le colture piacentine” – dichiara il Presidente di Coldiretti Piacenza Ugo Agnelli.

“Per dare un’idea della delicatezza e dell’importanza basti pensare che la Val Trebbia – solo per citare una delle valli piacentine – garantisce l’operatività di un terzo del comparto del pomodoro. La rilevanza economica dell’areale non è indifferente, per le sole aziende associate a Coldiretti Piacenza, supera i 22 milioni di euro. Ma questo è solo uno dei tanti esempi che si possono fare. Piacenza soffre di un problema cronico di approvvigionamento idrico, sottovalutarlo vorrebbe dire mettere a rischio tutta l’economia del settore agroalimentare piacentino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.