Quantcast

Sulla fiera si potrà fare il vaccino: l’iniziativa per gli over 60 con Janssen monodose

Vaccinazione anti Covid19 sulla Fiera di Sant’Antonino. Grazie alla sinergia tra Azienda Usl di Piacenza e Comune di Piacenza, nella giornata di domenica 4 luglio sarà possibile sottoporsi alla vaccinazione, con accesso diretto e senza appuntamento, nel contesto della manifestazione.

La proposta è diretta ai piacentini con più di 60 anni. Il vaccino somministrato è Janssen (Johnson & Johnson), che prevede un’unica dose. “Il nostro obiettivo – evidenzia Luca Baldino, direttore generale dell’Ausl Piacenza – è quello di fornire ai cittadini un’occasione ulteriore di vaccinazione, andando incontro alle persone in occasione di una manifestazione così sentita dalla comunità”. “Abbiamo condiviso con il direttore Baldino e con l’Ausl questa importante iniziativa – sottolinea il sindaco e presidente della Provincia Patrizia Barbieri – che garantisce un’opportunità in più per aderire alla campagna vaccinale in corso, rappresentando al tempo stesso un prezioso momento di sensibilizzazione per favorire la cultura della prevenzione. Sappiamo che il vaccino è la strada maestra per un ritorno alla normalità e ringrazio, a nome dell’intera comunità piacentina, l’Azienda Usl, gli operatori sanitari e tutti coloro che si stanno impegnando perché questa campagna vaccinale si svolga nella massima attenzione, sicurezza ed efficacia”.

Sul Pubblico Passeggio, a fianco del liceo Respighi, sarà allestita una postazione di check in, attiva dalle ore 8 alle 16. Le persone interessate alla vaccinazione saranno accolte da volontari e personale di supporto e potranno avere un colloquio di valutazione con un medico. Una volta completata la fase di anamnesi, la somministrazione del vaccino avverrà all’interno della palestra del liceo Respighi, dove il personale sanitario lavorerà in due box predisposti per l’occasione. Dopo l’iniezione, i cittadini dovranno attendere dai 15 ai 30 minuti e riceveranno poi, nella postazione di check out, il certificato di ciclo vaccinale completato.

“Questa iniziativa – aggiunge Baldino – è un altro esempio positivo di gioco di squadra tra l’Ausl, il Comune di Piacenza, la Provincia di Piacenza che ha consentito l’uso della palestra del liceo, e l’istituto stesso, che si è immediatamente attivato per consentirci di concretizzare il progetto. Ringraziamo quindi tutti quelli che hanno contribuito a rendere fattibile questo open day dedicato alla vaccinazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.