Quantcast

Troppo Piacenza Baseball per Ares Milano: doppio successo esterno

Più informazioni su

Nota stampa Piacenza Baseball

Il Piacenza Baseball ritrova a Milano la doppia vittoria a spese di un Ares che solo a tratti ha retto il confronto. 10-0 e 11-5 i finali delle due partite che i biancorossi hanno amministrato con tranquillità in virtù di una superiorità tecnica che non ha mai vacillato.

GARA1 – Al mattino il Piacenza impiega una ripresa in meno del dovuto per sopraffare l’Ares. In otto innings matura infatti un largo successo per 10-0 per manifesta superiorità. E non tragga in inganno il fatto che i padroni di casa abbia saputo reggere il passo fino a tutto il quinto innings patendo il minimo svantaggio di 1-0 maturato al 4°, quando Minoia portava a punto Perez che precedentemente era stato protagonista di un doppio. Dall’Agnese sul monte giganteggiava e per i lombardi era consentito toccare la seconda base una sola volta in cinque attacchi. Per questo motivo anche un timido vantaggio come l’1-0 poteva rassicurare un Piacenza che comunque, a scanso di equivoci, dal sesto inning pigiava sull’acceleratore piegando definitivamente i milanesi. Due punti al 6° (doppio di Minoia, singoli di Cetti e Calderon ed un errore), altrettanti al 7° (un lancio pazzo cancellava lo strike-out di Gardenghi, sacrificio di Casana e singoli di Perez e Cetti) e 5 all’8° (grandinata di valide, sei per la precisione tra cui i doppi di Perez e Minoia) sancivano una sacrosanta fine anticipata per manifesta superiorità.

PIACENZA 0-0-0-1-0-2-2-5 10 ARES MI 0-0-0-0-0-0-0-0 0

Formazione: Perez ss, Minoia es/ec, Cetti ec (Pinoia es), Cufrè 3b, Calderon dh, Molina ed, Capra 1b, Gardenghi ric, Casana 2b. Lanciatori: Dall’Agnese (rl7 bv5 bb0 k7 pgl0), Sanna L. (rl1 bv0 bb0 k1 pgl0). All.: Marenghi.

GARA2 – Un po’ più sofferta, ma nemmeno tanto, la vittoria del pomeriggio. Anche stavolta l’Ares “sopravviveva” nella prima metà del match per poi arrendersi nettamente. I milanesi andavano pure avanti 2-0 al 1° con Piacenza che reagiva al 2° quando per pareggiare bastava il singolo di Molina, il resto lo facevano tre basi gratuite. L’Ares non mollava e andava sul 3-2. Il momento di gloria milanese durava fino al 4° perchè Minoia pareggiava con un fuoricampo a sinistra e, poco dopo, i singoli di Cetti e Calderon riportavano il punteggio sul 4-3 per i nostri. A questo punto le resistenze avversarie si facevano più flebili e per Piacenza era tutto un cammino in discesa. Quattro basi per balls facilitavano l’entrata di altri 5 punti al al 5° (determinante anche il singolo in campo opposto di Cufrè) e di fatto all’Ares non restavano speranze. Gli ultimi punti biancorossi arrivavano all’ultimo attacco e servivano solo a migliorare ulteriormente le statistiche piacentine. Dopo questo turno il bilancio in classifica torna in parità tra vittorie e sconfitte in attesa del duro ma motivante impegno casalingo di domenica contro Reggio Emilia.

PIACENZA 0-2-0-2-5-0-0-0-2 11 ARES MI 2-1-0-0-1-1-0-0-0 5

Formazione: Perez ss, Minoia es, Cetti ec, Cufrè dh/lan, Calderon 3b, Molina ed, Capra 1b, Gardenghi ric, Dall’Agnese 2b. Lanciatore: Carnevale (rl3 bv5 bb2 k1 pgl3), Sanna S. (rl3 bv5 bb0 k2 pgl1), Cufrè (rl3 bv1 bb1 k1 pgl0).

ALTRI RISULTATI: Codogno-Avigliana 2-0 ( 8-0; 6-4), Reggio-Fossano 2-0 (7-4; 8-5), Junior-Poviglio 1-1 (4-1; 7-13). Riposo:Legnano.

CLASSIFICA: Poviglio 818 (22-18-4), Codogno 773 (22-17-5), Junior Parma 750 (20-15-5), Reggio Emilia 667 (18-12-6), Piacenza 500 (20-10-10), Fossano 364 (22-8-14), Avigliana 318 (22-7-15), Ares Milano 273 (22-6-16), Legnano 073 (20-1-19).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.