Quantcast

Verde, Mancioppi: “Tutti possono partecipare al bando anche le coop sociali”

Sulla vicenda del nuovo appalto comunale per la manuntenzione del verde pubblico interviene l’assessore Paolo Mancioppi che respinge le critiche avanzate da varie parti per il mancato inserimento della clausola del 30% di presenza di lavoratori svantaggiati nella ditta che vincerà il bando. Mancioppi replica: “Tutti possono partecipare e c’è la clausola di salvaguardia tutela tutti i lavoratori”

“Al nuovo bando per la gestione del verde pubblico cittadino possono partecipare tutte le aziende aventi i requisiti, nessuna esclusa, tanto meno le cooperative sociali. Inoltre, per garantire i lavoratori attualmente impiegati, è stata inserita una specifica clausola di salvaguardia”. L’Assessore all’Ambiente, Paolo Mancioppi, torna a spiegare alcuni punti del bando per la gestione del verde pubblico, “un tema che non avrei voluto toccare a gara in corso, ma a scanso di equivoci e per evitare alcun tipo di fraintendimento o cattiva informazione, ritengo doveroso tornare a sottolineare alcuni dei suoi aspetti qualificanti”. “Prima di tutto – continua l’Assessore – è chiaro ed evidente che una procedura aperta come quella che è stata istruita, garantisce la massima partecipazione, non discriminando alcun tipo di azienda o di lavoratore, tanto meno le cooperative sociali che possono ovviamente partecipare”.

“Inoltre – aggiunge Mancioppi – l’aver inserito, all’articolo 7, la clausola di salvaguardia indirizza il gestore risultato vincitore al riassorbimento del personale attualmente impiegato, tutelando la continuità al lavoro e tutti i lavoratori”. Nello specifico, l’articolo 7, testualmente recita: “Al fine di promuovere la stabilità occupazionale nel rispetto dei principi dell’Unione Europea, e ferma restando la necessaria armonizzazione con l’organizzazione dell’operatore economico subentrante e con le esigenze tecnico-organizzative e di manodopera previste nel nuovo contratto, l’Aggiudicatario del contratto di appalto è tenuto a riassorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell’Aggiudicatario uscente”. A tale fine, nel bando di gara vengono forniti tutti i dati relativi alle unità di personale impiegate.

“Augurandomi – conclude l’Assessore – che non sia necessario ulteriormente intervenire a spiegare quello che è ben spiegato nel bando, invito tutti a rispettare l’iter procedurale che è attualmente in corso di esecuzione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.