Quantcast

Destinazione Tokyo passando per Fiorenzuola: 91 atleti alle Olimpiadi

Ai Giochi di Tokyo passando da Fiorenzuola: è il percorso di 91 dei 224 atleti che da domani, lunedì 2 agosto, saranno impegnati nelle varie gare di ciclismo su pista alle Olimpiadi. Un grande appuntamento che vedrà, ovviamente, al via i migliori pistard del pianeta, uomini e donne, molti dei quali hanno gareggiato negli ultimi anni al Velodromo di Fiorenzuola, tra la 6 Giorni delle Rose Internazionale, gara di Classe 1 Uci che assegna preziosi punti per il ranking Uci, e gli Europei Junior e Under 23 del 2020.

Un grande orgoglio per il velodromo piacentino, che ogni anno richiama campioni e campionesse da tutto il mondo. L’ultima edizione, con gare che hanno proposto una perfetta parità di genere, è stata vinta tra gli uomini dalla coppia francese Benjamin Thomas – Donavan Grondin (il primo è pluricampione del mondo e iridato in carica nell’omnium), che saranno a Tokyo, così come Elia Viviani (olimpionico in carica, sempre nell’omnium) e Simone Consonni, secondi un mese fa alla 6 Giorni. A Tokyo ci sarà anche lo svizzero Thery Schir, terzo a Fiorenzuola in coppia con Tristan Marguet. Tutto il podio della 6 Giorni femminile è in Giappone: le francesi Clara Copponi e Marie Le Net, le connazionali Marion Borras e Victoire Berteau, poi le azzurre Vittoria Guazzini e Rachele Barbieri, ma anche la quarta coppia classificata, quella polacca composta dalle sorelle Pikulik.

Questa la lista di tutti gli atleti e le atlete in gara ai Giochi di Tokyo che hanno partecipato almeno una volta ad una competizione ufficiale al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola d’Arda:

Italia: Martina Alzini, Elisa Balsamo, Rachele Barbieri, Liam Bertazzo, Simone Consonni, Martina Fidanza, Filippo Ganna, Vittoria Guazzini, Francesco Lamon, Jonathan Milan, Letizia Paternoster, Elia Viviani

Francia: Victoire Berteau, Marion Borras, Franziska Brausse, Clara Copponi, Coralie Demay, Donavan Grondin, Mathilde Gros, Morgan Kneisky, Marie le Net, Benjamin Thomas

Belgio: Shari Bossuyt, Jolien D’Hoore, Kenny de Ketele, Lotte Kopecky

Australia: Ashlee Ankudinoff, Annette Edmondson, Alexandra Manly, Sam Welsford

Gran Bretagna: Katie Archibald, , Elinor Barker, Edward Clancy, Neah Evans, Jason Kenny, Laura Kenny, Oliver Wood

Repubblica Ceca: Tomas Babek

Danimarca: Amalie Dideriksen, Lasse Norman Hansen, Michael Morkov

Russia: Denis Dmitriev, Diana Klimova, Daria Shmeleva, Anastasiia Voinova

Germania: Maximilian Dornbach, Lea Sophie Friedrich, Pauline Sophie Grabosch, Felix Gross, Roger Kluge, Mieke Kroger, Maximilian Levy, Theo Reinhardt, Domenic Weinstein

Irlanda: Mark Downey, Felix English, Lidia Gurley, Emily Kay, Fintan Ryan

Nuova Zelanda: Holly Edmondston, Aaron Gate, Regan Gough, Nicholas Kergozou de la Boessière, Campbell Stewart, Sam Webster

Svizzera: Robin Froidevaux, Théry Schir, Cyrille Thiery

Austria: Andreas Graf, Stefan Matzner, Andreas Mueller

Giappone: Eiya Hashimoto

Olanda: Yoeri Havik, Amy Pieters, Jan Willem van Schip, Kirsten Wild

Bielorussia: Yauheni Karaliok, Tatsiana Sharakova

Lituania: Simona Krupeckaite

Portogallo: Maria Martins

Spagna: Sebastian Mora Vedri

Polonia: Daria Pikulik, Wiktoria Pikulik, Wojeciech Pszczolarski, Mateusz Rudyk, Szymon Sajnok, Daniel Staniszewski

Kazakistan: Sergey Ponomaryov, Artyom Zakharov

Norvegia: Anita Yvonne Stenberg

Grecia: Christos Volikakis.

La foto dell’ultima 6 Giorni delle Rose (30 giugno-5 luglio 2021) – Ph Cantalupi


Ufficio Stampa Velodromo di Fiorenzuola

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.